Cerchi una donna?


Wellcum Spa - SPA for men in Austria

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 18 di 18
  1. Torna In Cima    #11
    Tirocinante L'avatar di FRIEDRICHderGrosse
    Iscritto il
    Nov 2013
    Località
    Preußen
    Messaggi
    27
    Discussioni
    7
    Citazione Originariamente Scritto da Ximmo Visualizza Messaggio
    p.s.: un mestiere come quello, è SEMPRE di ripiego, anche quando non lo si vuole ammettere; perché se si è in grado di guadagnare col cervello non si guadagna coi genitali...
    Guadagnare col cervello? Cosa che tu non potrai mai fare, stando al livello (si fa per dire) dei tuoi interventi.
    Laura Lee, che certo non ha bisogno della mia difesa, sta difendendo anche i diritti dei punters come noi. Certo, quando vedo che tra di noi c’è anche gente come te, che trova legittimo odiare le pay (a tutti i forumisti: leggetevi gli altri post di questo fenomeno) mi chiedo se la sua sia una battaglia da fare

    P.S: Syria, trovo allucinante che tu abbia cliccato "mi piace" a questo intervento. Se non l’ hai compreso, quest individuo sta insultando tutte le persone come te che lavorano col proprio corpo.

  2. Torna In Cima    #12
    Tirocinante
    Iscritto il
    Nov 2013
    Località
    Toscana centrale
    Messaggi
    85
    Discussioni
    0
    Intendeva dire che tu faccia il contadino o l'avvocato, il medico o l'operaio, ogniuno ha la sua dignità e il lavoro va fatto bene.
    Io credo che anche una pay abbia la sua dignità e quindi meriti rispetto.
    Almeno finchè Lei ne ha per me io ne ho per lei.
    Se poi diventa un missile mi incazzo ma non per il lavoro che fà. Solo perchè lo fà male e cerca di fregarmi.
    Ciao colleghi, e buona scopata a tutti.

  3. Torna In Cima    #13
    Espulso dalla Community
    Iscritto il
    Oct 2016
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    0
    Discussioni
    0
    una volta sono stato da una di queste signorine che, senza che io nulla le chiedessi, mi ha raccontato qualcosa della sua vita (famiglia in regione lontana da quella in cui vive, fratelli, ecc.)
    il discorso è poi venuto sulla pornografia, non ricordo come.
    al che le ho chiesto "potresti anche tu entrare in quell'ambiente, praticamente faresti quello che fai ora ma davanti ad una telecamera"
    risposta sua "e no non voglio che i miei genitori sappiano come mi guadagno da vivere, io ho la mia dignità"
    traduzione: ciò che faccio non è dignitoso e quindi i miei parenti non devono saperlo.
    quindi anche loro sanno che quello che fanno è tutt'altro che rispettabile

  4. Torna In Cima    #14
    Attivo
    Iscritto il
    Aug 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    197
    Discussioni
    14
    Citazione Originariamente Scritto da Ximmo Visualizza Messaggio
    Ammesso che la tizia in questione esista davvero, cosa di cui si può dubitare, e che non sia la solita invenzione del mondo dell'informazione ..
    In tal caso sarebbe un'invenzione capace di testimoniare davanti alla commissione interni del parlamento inglese, che qualche mese fa ha svolto un'indagine per decidere come andrebbero aggiornate le leggi sulla prostituzione in Inghilterra e Galles (Scozia e Irlanda del Nord decidono autonomamente).
    Qui si può vedere il video dell'intera seduta a cui ha partecipato la Lee:

    http://www.parliamentlive.tv/Event/I...4-1522889b444b

    Naturalmente lei, e qualche settimana dopo la ex-collega Brooke Magnanti, hanno reso deposizioni molto critiche del modello svedese, cioé della criminalizzazione dei clienti.

    Accordato il dovuto tributo all'attivista Laura Lee, chiarisco subito che le sue argomentazioni, come la maggior parte delle argomentazioni delle prostitute contro il modello svedese, mi lasciano molto freddo. Al punto che non so se augurarmi che la sua sfida legale abbia successo o non piuttosto che fallisca a che il modello svedese venga rigettato in altri modi e su altre basi.
    Seguo il dibattito da un po' di tempo e vedo che la principale obiezione alla nostra criminalizzazione é che essa metterebbe le lavoratrici del sesso ancora più in pericolo e aumenterebbe lo stigma nei loro confronti. Più in pericolo, perché spingerebbe questo tipo di attività nella clandestinità, visto che il cliente tenderebbe a nascondersi e a rendersi anonimo per non essere riconosciuto. Questo impedirebbe alle prostitute quella attività di "screening" del cliente che serve a tenere lontani i clienti violenti e minacciosi. Inoltre, il divieto di legge, comunque leggero, spingerebbe i clienti per bene ad abbandonare il sesso a pagamento mentre non scoraggerebbe i clienti peggiori, pronti a ben altri crimini.
    Potete verificare che in tutti i paesi dove la nostra criminalizzazione è stata messa in discussione, questo è tipicamente il succo degli argomenti "contro".

    Personalmente, li considero abbastanza artificiosi e comunque totalmente secondari.
    I motivi importanti per rigettare la nostra criminalizzazione sono secondo me 3, credo di averli già menzionati nel thread sull'adozione della stessa legge in Francia e li ribadisco qui:

    1. Criminalizzare la prostituzione, domanda e/o offerta, significa che lo Stato si arroga il diritto di entrare nelle vite private dei cittadini e di decidere cosa adulti consenzienti possano fare e cosa non possano fare in camera da letto. E' una violazione enorme della nostra libertà personale ed apre le porte ad un stato di polizia che pretenderà di regolare la nostra vita intima.
    (Incidentalmente ho il sospetto che la prostituzione storicamente in occidente non sia quasi mai stata vietata a questo livello, se qualcuno è esperto di storia mi piacerebbe sentire una sua opinione)

    2. La legge é ingiustamente asimmetrica, per la sua impostazione e motivazione femminista. E' permesso vendere un bene ma è proibito comprarlo e questo perché chi vende é quasi sempre donna (o trans, ossia uomo diventato donna) e chi compra è quasi sempre uomo. In altra parole, é una legge prodotta dall'odio, femminista ma non solo, contro i maschi.

    3. Può sembrare secondario, ma aggiungo che per supportare propagandisticamente questa legge, da anni si inventano una quantità impressionante di balle sul numero di donne costrette a prostituirsi (in realtà una netta minoranza), nonché sul comportamento di noi clienti, tipicamente descritto come violento, molesto e misogino.

    Il solo motivo che vedo per cui nessuno di questi 3 argomenti, secono me molto validi, viene citato, a parte qualche volta il primo, ma vengono invece quasi ossessivamente ripetuti quelli delle lavoratrici del sesso, é che tutte le società occidentali sono ormai diventate patologicamente ginocentriche e considerano solo ed unicamente i diritti delle donne, i torti fatti alle donne, le discriminazioni vere, o più spesso presunte, contro le donne. Quindi per fermare una legge bisogna in qualche modo dire che ... é contro delle donne, danneggia delle donne.

    Il che, in questo caso particolare, é a dir poco grottesco.

    Questa é una legge chiaramente, dichiaratamente, schifosamente contro gli uomini. Se una sexworker dice che fa liberamente il suo lavoro e che una legge che punisce i suoi clienti (maschi) va abolita perché "la metterebbe in pericolo", sta dicendo qualcosa di talmente egocentrico da essere quasi assurdo. E' come dire che se un uomo e una donna stanno in piedi uno di fianco all'altra, passa un criminale e spara all'uomo, questa sarebbe un'azione ostile verso la donna perché ... le ha macchiato il vestito di sangue.

    Purtroppo, questo è il punto a cui siamo arrivati.

    Citazione Originariamente Scritto da allsex05 Visualizza Messaggio
    .
    Insomma, una pay estremamente intellligente, colta e battagliera. Se abitassi in Sozia farei di tutto per andare da lei almeno una volta. FORZA LAURA!
    Occhio che da quello che leggo é una tipa piuttosto .... dominante.
    Intendo, lavorativamente.
    Quando la prostituzione fu definitivamente vietata, e il divieto effettivamente applicato su tutta la superficie del pianeta, gli uomini entrarono nell'età grigia. [Michel Houellebecq]

  5. Torna In Cima    #15
    Espulso dalla Community
    Iscritto il
    Oct 2016
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    0
    Discussioni
    0
    Premesso che nulla sapevo dell'audizione di questa tizia di fronte alla Camera dei Comuni di Sua Maestà (anche perché non ho mai avuto interesse per questo genere di cose) devo dire che il messaggio di Underground2 è sostanzialmente condivisibile.
    Aggiungo che si deve sempre avere diffidenza di chi esprime tanto idealismo da posizioni come quelle di questa Lee: in realtà sta soltanto difendendo la sua pappatoia.
    Non le importa nulla di ciò che succederebbe ai clienti, ma di ciò che succederebbe alle sue tasche in quanto se dovesse diventare reato usufruire dei servizi di una prostituta lei perderebbe clienti (molti hanno il terrore della polizia e dei giudici e se un comportamento viene criminalizzato si astengono subito dal farlo)

  6. Torna In Cima    #16
    Tirocinante L'avatar di FRIEDRICHderGrosse
    Iscritto il
    Nov 2013
    Località
    Preußen
    Messaggi
    27
    Discussioni
    7
    Mi permetto di rispolverare il mio thread, non più inquinato da quello scarafaggio di Ximmo, non per vanità personale, ma perchè tra pochi giorni Laura Lee ed i suoi avvocati daranno battaglia dentro l’alta Corte di Belfast. https://www.theguardian.com/society/...hiring-escorts Se la legge approvata dal parlamento dell’Ulster, che criminalizza noi punters, dovesse essere dichiarata illegale, ciò rappresenterebbe un duro colpo per il modello nordico. E, come dice l’articolo, dopo la battaglia si sposterà a Dublino, dato che l’Irlanda ha approvato una legge simile (la stessa Lee è irlandese). Vomitevoli gli attacchi che sta ricevendo dalle femministe e dai gruppi religiosi (io stesso sono cattolico, ma i bigotti mi stanno sulle palle): proprio una bella alleanza di sessualmente frustrati!
    Ribadisco che questa donna è formidabile, perchè ama il suo lavoro e non schifa i suoi clienti, e perchè sostiene i diritti delle pays e dei punters. E certamente merita molto più rispetto delle femministe, che millantano di avere a cuore la salute delle pays, salvo poi pretendere di decidere a nome loro, "per il loro bene", ma senza curarsi di ascoltare il loro parere.
    in precedenza conosciuto come allsex05.

    Der berliner Stadtschloss kommt zurück! Und die Garnisonkirche in Potsdam auch!

    Per la libertà di prostituzione (solo se libera e volontaria); contro la canaglia abolizionista. Modello nordico? End demand? FUCK OFF!

  7. Torna In Cima    #17
    Attivo
    Iscritto il
    Aug 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    197
    Discussioni
    14
    Purtroppo Laura Lee è mancata improvvisamente, mercoledì scorso
    Ne dà annuncio la figlia sulla pagina Facebook e l'account Twitter.

    https://www.theguardian.com/uk-news/...s-dies-aged-39
    Quando la prostituzione fu definitivamente vietata, e il divieto effettivamente applicato su tutta la superficie del pianeta, gli uomini entrarono nell'età grigia. [Michel Houellebecq]

  8. Torna In Cima    #18
    Tirocinante L'avatar di FRIEDRICHderGrosse
    Iscritto il
    Nov 2013
    Località
    Preußen
    Messaggi
    27
    Discussioni
    7
    Che notizia tristissima! Una donna determinata ed intelligente se ne è andata, una che si batteva per i diritti delle pays e di noi, contro perbenismi e moralismi imbecilli. Vomitevoli gli attacchi delle nazifemministe e dei bigotti religiosi contro di lei.
    Ovviamente il fatto più triste è che se ne vada una donna a soli 39 anni, lasciando una figlia adolescente. Ciao Laura
    in precedenza conosciuto come allsex05.

    Der berliner Stadtschloss kommt zurück! Und die Garnisonkirche in Potsdam auch!

    Per la libertà di prostituzione (solo se libera e volontaria); contro la canaglia abolizionista. Modello nordico? End demand? FUCK OFF!

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 2 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 2 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato
Che cos'è PUNTERFORUM
PUNTERFORUM è la web authority storica, affidabile, n. 1 in Italia per recensioni su escort, loft girl, accompagnatrici ma anche OTR (on the roads), trans, centri massaggi e massaggiatrici, locali, night club, FKK il tutto assolutamente controllato e verificato dai nostri utenti. PUNTERFORUM rappresenta un enorme database di informazioni per aiutare gli appassionati di intrattenimento e giochi per adulti nelle proprie scelte, evitando truffe e fregature.
Social Network