Innamorarsi di una escort | Pagina 755 | PUNTERFORUM

Innamorarsi di una escort

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Registrato
11 Maggio 2014
Messaggi
189
Reaction score
287
Molti anni fa dopo 3 bellissimi anni con la mia fidelizzata, una splendida moldava di 32 anni più giovane di me che mi aveva donato il fluido dell'eterna giovinezza (mentale), lei mi disse che voleva smettere perchè non ce la faceva più a prostituirsi. Le chiesi dei suoi progetti futuri e mi rispose che voleva una famiglia e poi arrossendo disse che l'avrebbe voluta con me. Alchè risposi se avesse pensato bene alle conseguenze di questo gesto, ritrovandosi dopo 20 anni con un marito al quale avrebbe dovuto cambiare il pannolone o il catetere e con un figlio, posto che riuscissi a farne ancora, che al posto del babbo avrebbe avuto un nonno gobbo e col bastone. Conclusi dicendo che con 20 anni di meno l'avrei sposata subito perchè per me lei rappresentava tutto quello di cui un uomo poteva avere bisogno. Poi aggiunsi:" vedrai, sono sicuro che fra 20 anni, mentre accompagnerai i bimbi a scuola o salirai in auto nel parcheggio di un supermarket, ti verrà in mente una parola, una frase, un gesto, una canzone sentita alla radio che ti riporteranno alla mente questo fantastico vecchietto e sorridendo il mio ricordo ti scalderà il cuore.
Mi strinse e mi baciò ringraziandomi. Due giorni dopo tornò a casa per sempre.
 
Commenta
Registrato
11 Giugno 2008
Messaggi
436
Reaction score
111
Età
56
Località
una novantina di km da Ancona , un centinaio da Bo
L'anno scorso mi ero fidelizzato con Claudia di Fosso Ghiaia, tant'è che fui io a recensirla per primo su Efit.......(allora il mio nick era "Netzfox" !! Forse qualche vecchio amico si ricorderà di me .....)
La ragazza era alle prime armi e non è che avesse un gran giro ai tempi (specialmente prima della mia rece)........vuoi perchè probabilmente la zona di Fosso Ghiaia non era molto rinomata .
Solitamente andavo da lei dopo l'una di notte .....e dopo qualche incontro, notai che limiti di orario non ce n'erano più
56.gif

Era molto "fidanzatina style" :first_move: e a lungo andare arrivò a farmi tenerezza.
Ricordo che mi diceva che al di fuori di quelle mura non è che avesse una gran vita............e così per la prima ed unica volta la invitai ad uscire senza "impegno".
Accettò con un sorriso che molti in seguito definirono "leporino" ed in effetti era un tantino coniglietta odontoiatricamente parlando.............ma a me non dispiaceva affatto :biggrin:
Ah........sottolineo che ogni volta che sono stato da lei ho comunque contribuito lasciandole il solito 50ino sul letto prima di andare via (anche se onestamente ogni volta venivo assalito da diverse sensazioni......"caxxo, sono passate 3 ore e le lascio solo 50?"....oppure......"dalla faccia che ha fatto sembra quasi che si sia offesa..."......beh, comunque non mi è mai corsa dietro a ridarmeli !!
Tornando al testo del post........siamo usciti 3 volte a cena
08.gif
(con ovvio e scontato dopocena) e devo ammettere che il tutto è stato molto divertente; poi, però con l'andare del tempo mi resi conto di due cose..... :
1- Mi faceva una gran tenerezza, sotterrando il mio istinto di "bastard inside"
2- Mi ha fatto realmente capire che con queste tipe, il tempo speso lontano da un letto è semplicemente tempo perso.........
E allora, se devo togliere tempo alla mia family e al lavoro, per dedicarlo a qualcuno che ne ha da perdere è meglio che cambio hobby.............
Questa la mia unica esperienza un pò oltre la norma.......
Baci sul culo.........

Parole Sante........
Un saluto a tutti.
Rino32
 
Commenta
Registrato
17 Agosto 2020
Messaggi
417
Reaction score
1.230
Molti anni fa dopo 3 bellissimi anni con la mia fidelizzata, una splendida moldava di 32 anni più giovane di me che mi aveva donato il fluido dell'eterna giovinezza (mentale), lei mi disse che voleva smettere perchè non ce la faceva più a prostituirsi. Le chiesi dei suoi progetti futuri e mi rispose che voleva una famiglia e poi arrossendo disse che l'avrebbe voluta con me. Alchè risposi se avesse pensato bene alle conseguenze di questo gesto, ritrovandosi dopo 20 anni con un marito al quale avrebbe dovuto cambiare il pannolone o il catetere e con un figlio, posto che riuscissi a farne ancora, che al posto del babbo avrebbe avuto un nonno gobbo e col bastone. Conclusi dicendo che con 20 anni di meno l'avrei sposata subito perchè per me lei rappresentava tutto quello di cui un uomo poteva avere bisogno. Poi aggiunsi:" vedrai, sono sicuro che fra 20 anni, mentre accompagnerai i bimbi a scuola o salirai in auto nel parcheggio di un supermarket, ti verrà in mente una parola, una frase, un gesto, una canzone sentita alla radio che ti riporteranno alla mente questo fantastico vecchietto e sorridendo il mio ricordo ti scalderà il cuore.
Mi strinse e mi baciò ringraziandomi. Due giorni dopo tornò a casa per sempre.

Se a queste frasi da film romantico visto e rivisto (io avrei aggiunto: "Lasciami qui, nel mio dolore: tu vai e sii felice" , con tanto di musica di sottofondo), qualcosa di più attinente ovvero:
ritrovandosi dopo 20 anni con un marito al quale avrebbe dovuto cambiare il pannolone o il catetere
ma che avrà un'ottima pensione più accompagnamento ed intanto ovviamente prenderesti smazzate di cazzi da coetanei e più giovani che ti bomberanno duro e tu magari prendi una badante così manco più il culo dovrai pulirmi e poi una volta che tiro le cuoia ti rimarranno le proprietà e avrai la reversibilità della pensione ecc ecc ..

Magari ci sarebbe stato l'happy ending e non solo una sega da falegnameria cinese.

2- Mi ha fatto realmente capire che con queste tipe, il tempo speso lontano da un letto è semplicemente tempo perso.........
E allora, se devo togliere tempo alla mia family e al lavoro, per dedicarlo a qualcuno che ne ha da perdere è meglio che cambio hobby.............

Ottimo, niente da aggiungere.
 
Commenta
Registrato
1 Agosto 2017
Messaggi
120
Reaction score
226
Località
Veneto
@Mariano Pomelli leggendoti colgo una forte dose di misoginia verso alcuni tipi di donna, ma al contempo non posso il piu' delle volte darti torto. Da dove deriva in te tutto cio'? Grazie se vorrai rispondermi
 
Commenta
Registrato
17 Agosto 2020
Messaggi
417
Reaction score
1.230
L'innamorato da mignotta
vive nel suo onanistico pensiero
ci crede anche se sa che non è vero
e quando si sveglia accusa la botta

Lei è diversa, io son per lei importante
pensa salendo quelle scale
incrociando un tizio un po' inquietante
che sicuro è appena stato a maiale

Ma lui non capisce e arriva così al piano
appena in tempo per ammirare
uno che esce con ancora la fava in mano
sarà stato l'idraulico: c'era un lavandino da aggiustare!

Varca la porta, in mano ha fiori profumati
la chiama "amore", come tra fidanzati
ma lei mugola e lui posa il mazzo
dietro di lei un cliente le sta dando l'ennesimo cazzo.
 
Commenta
Registrato
17 Agosto 2020
Messaggi
417
Reaction score
1.230
@Mariano Pomelli leggendoti colgo una forte dose di misoginia verso alcuni tipi di donna, ma al contempo non posso il piu' delle volte darti torto. Da dove deriva in te tutto cio'? Grazie se vorrai rispondermi

Io non credo che sia misoginia, potrei raccontare decine di storie di amici e conoscenti non sono cose campate in aria quelle che dico: penso semplicemente che quando si parla di esercenti del mondo balordo vadano raccontate le cose come sono almeno nella stragrande maggioranza dei casi e che certi voli pindarici rimangano tali.

Tra l'altro per prime te lo dicono quelle che il mestiere lo fanno, questo mi sembra sia molto molto interessante.

Se ti dicessi che le badanti sposano i vecchi che accudiscono per soldi non credo che ti meraviglieresti, no?
E se trovassi qualcuno che invece sostiene che quello è amore, che la venticinquenne polacca si è innamorata dell'ottantenne piscialetto .. come minimo vorresti dire la tua, no?

Io dico la mia, solo questo: è l'opinione di un vecchio puttaniere fiero di entrambe le definizioni.

Ps: "So di non sapere" - così si mette anche una citazione che vedo fanno indurire diversi glandi.
 
Commenta
Registrato
11 Maggio 2014
Messaggi
189
Reaction score
287
Mariano: sei miei i post ti fanno così incazzare puoi evitare di leggerli, altrimenti lo sai dov'è la porta no?
 
Ultima modifica:
Commenta
Registrato
20 Novembre 2020
Messaggi
597
Reaction score
1.366
Io non credo che sia misoginia, potrei raccontare decine di storie di amici e conoscenti non sono cose campate in aria quelle che dico: penso semplicemente che quando si parla di esercenti del mondo balordo vadano raccontate le cose come sono almeno nella stragrande maggioranza dei casi e che certi voli pindarici rimangano tali.

Tra l'altro per prime te lo dicono quelle che il mestiere lo fanno, questo mi sembra sia molto molto interessante.

Se ti dicessi che le badanti sposano i vecchi che accudiscono per soldi non credo che ti meraviglieresti, no?
E se trovassi qualcuno che invece sostiene che quello è amore, che la venticinquenne polacca si è innamorata dell'ottantenne piscialetto .. come minimo vorresti dire la tua, no?

Io dico la mia, solo questo: è l'opinione di un vecchio puttaniere fiero di entrambe le definizioni.

Ps: "So di non sapere" - così si mette anche una citazione che vedo fanno indurire diversi glandi.

No, mio caro @Mariano Pomelli, è del tutto inutile che cerchi d'indorare la sicumera che traspare da ogni tuo intervento, citando Socrate a membro canino. Se poi qualcuno nel citarlo ha pure un inturgidimento del glande, buon per lui ..... tutto è lecito purché ciò avvenga, finanche la filosofia.

Cazzo c'entrano le badanti che accudiscono i vecchi, visto che si parla, nella maggior parte dei casi, nella fattispecie, di circa 40/50 anni di differenza, ancorché di persone .... nel caso dei " vecchi " ..... inferme e/o non autosufficienti. Paragonare queste situazioni, a ciò che può accadere tra una 20enne ed un quarantenne, o tra una 30enne ed un cinquantenne, entrambi nel pieno delle loro capacità psicofisiche, dimostra in maniera inequivocabile la tua prevenzione, ancorché malafede.

Chiarito ciò, il tuo punto di vista, è lecito. Così come non ho difficoltà a credere che ti siano capitate, in maniera diretta ed indiretta, le cose che ti hanno portato a pensare ciò che esprimi.
Ma puoi concedere la libertà ad altri di pensarla diversamente, senza per questo considerarli dei minus habens, se non degli sfigati ? Giusto per par conditio, grazie.

Io, nella mia non breve vita, ho avuto modo di vivere direttamente entrambe le esperienze, ergo capisco e comprendo entrambi i punti di vista, ed ho imparato che non sempre è tutto nero o bianco.
 
Commenta
Registrato
2 Ottobre 2008
Messaggi
2.990
Reaction score
5.931
Età
113
Località
Wherever I lay my hat
Makekazzo....

Ma si, dai... Una manica di stronze nate per fregare (una minoranza, minorata di) uomini scemi.
Di questo parliamo.
Meno male che gran parte del genere maschile si distingue per elevazione, cultura e intelletto, usando questa infida carne da lenzuola per svuotare a buon diritto le gonadi esuberanti, loro si meritevoli di cura e tutela...
Ma non basta: l'eletto genere maschile, o meglio quella porzione di esso dotata di intelligenza superiore e capacità di discernimento, distingue a prima vista la donna "giusta", madre, vergine e martire, dalla infima zoccola mangiasoldi, incapace di amare, ma appena in grado di vendere il proprio corpo al miglior offerente e sottrarre con malizia e diabolica destrezza i guadagni accumulati col sudore della fronte dal povero maschio, condotto suo malgrado sulle strade del vizio e della perversione da queste malnate creature infernali...
... la cui unica dote è la figa, meglio se umida.

...

Parliamo dunque delle mogli, madri, vergini e martiri che invece si scopano l'idraulico, o, che forse è anche peggio, si sono dimenticate di come si scopa, o, del pari, che ormai accasate col santuomo della loro vita, lasciano che la cellulite le pervada e le un tempo toniche chiappe scendano a lambire le ginocchia, che tanto ormai...
Oppure di quelle che, non paghe dell'idraulico, o semplicemente più snob, si fanno sbattere dal di lui migliore amico...
O quelle che si fanno intestare casa, macchina e fondo pensione e poi chiedono il divorzio, orchestrato ad arte, per mesi, con l'amico avvocato...
No, loro no... Loro non sono troie, puttane, meretrici...
... Quelle restano vergini, madri e martiri....
...Che magari hanno sbagliato...
Sante donne...
Non mischiamole con le puttane.

...

Perché le altre, le puttane, non si innamorano.
Loro tramano nell'ombra per accumulare denaro alle spalle del povero malcapitato...
Coglione. Coglione. Coglione...
Di altro non sono capaci.
Penitenziatevi!!!!
Bravi voi, che il sentimento lo riservate ai soli figli e, se avanza, alle vostre sante mogli quando tornate a casa...
Beati o voi sapienti... Depositari della vera SAGGEZZA.

...

Io, che mi riconosco incapace di amare (ormai l'età mi conferma quanto lo sticazzismo cosmico abbia ormai debordato anche nella mia sfera affettiva), sono però ancora capace di innamorarmi... Rectius: incapace di evitare di farlo, nonostanze ogni sforzo al riguardo.
E se una cosa ho capito, in 35 e passa anni spesi tra le cosce di ottime fornitrici e, occasionalmente, di qualcuna pessima, è che:
PUTTANE E PUTTANIERI SONO DUE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA...

...

Paga lui, guadagna lei.
Concede più lei, guadagna lui.
Si innamora lui.
Si innamora lei.

...

Lui cerca sesso, dolcezze, bellezza, in un servizio che, grazie a Dio, li contempla nel modo più credibile e vicino alla realtà, abbracci, baci, sesso estremo, e lei persegue i denari che quel servizio può rendere...
E in questo, come in ogni rapporto umano, lui cerca il meglio che può ottenere e lei cerca il massimo che può guadagnare.

E poi?
E poi restano due esseri umani.
Coi loro caratteri, sogni, ambizioni, gusti, attrazioni... E sentimenti...
E quanto fascino e bellezza ha LEI che ha fatto del fascino e della bellezza la sua arma vincente.
E quanto fascino può aver lui, che si presenta pulito e profumato col suo abito da ufficio, l'orologio di marca e una vita che sembra rispettabile e normale e che lei forse non avrà mai?
Ma sto facendo esempi a caso... Mica è detto che funzioni sempre così... Ma...

...

Eh, niente: succede.
Poi finisce male.
Ma succede.
Lei scopa con altri a nastro quando il suo innamorato non c'è.
Lui se ne torna a casa a simulare di essere un buon marito e un buon padre.
E quando lui si strugge perché lei prende cazzi...
O non si strugge perché ha gli occhi e il cervello foderati di prosciutto a cuoricini...
Lei forse non si strugge quando, salutato il suo innamorato, affronta il sudato panzone piottomunito?

...

Ma de che cazzo parliamo?
Di verità assolute?
Di certezze ineluttabili?
Ma beati voi che queste certezze ce la avete in tasca.
Perché io proprio no.

...

Io so solo che c'è varia umanità.
Una maggioranza di ignoranza e bigottismo che consente a una minoranza di controllare le masse.
E masse che procedono ovinamente cibandosi di luoghi comuni.
E chissà che in quella massa non ci sia anche io.
Beati voi che siete certi di esserne fuori.

Oh eletti!

Ma sappiatelo...
Che voi abbiate la verità in tasca o meno.
Per me...

Sempre sticazzi rimane.

__________jul
 
Commenta
Registrato
27 Aprile 2011
Messaggi
2.631
Reaction score
8.760
Località
Napoli
Dietro ogni pay c’è una donna”. Ma non c’era un punter? Durante gli anni in cui questo thread era rimasto chiuso, ritengo si sia respirata un’aria più salubre in questo forum. C’eravamo andati vicini di nuovo, a farlo chiudere, facevo il tifo per loro, per tutti e due. Ma poi per una sorta di cavalleresca galanteria si sono dati la mano invece di incularsi a vicenda. Conserverò comunque questa seconda immagine come deterrente ad eventuali miei futuri problemi di eiaculazione precoce. Senza offesa 😁

Immagino il neofita che si iscrive e comincia a seguire il thread più gettonato. Questo. Sicuri di trasmettere il messaggio giusto?

Avversate @oblomov che sostiene un’ovvietà: nessuno dice che una pay non possa amare, ma che il suo lavoro possa inficiare la nascita di un rapporto sano ed equilibrato. Volerlo negare a tutti i costi lo trovo un atteggiamento un po’ ipocrita. Soprattutto se strumentale a dipingere le operatrici come donne meritevoli incondizionatamente di rispetto e ammirazione. Non è sempre così. Potrà anche essere possibile ma non dimentichiamo l’indole maligna, approfittatrice e predatoria di alcune. Vediamo di non edulcorare troppo la realtà con questo melenso, inopportuno sentimentalismo. Vediamo di non deformarla troppo a proprio uso e romantico consumo sostituendo la controparte con la proiezione che ne abbiamo fatto di essa. Vediamo di non spingere persone a prestare il fianco.

Ci si innamora di una pay per solitudine? Anche. Qualcuno sosteneva che la causa talvolta risiedesse nell’alcol o nelle sostanze. Ma è troppo comodo rifugiarsi in simili pretesti.

Chi si innamora di una pay scende a compromessi. Quello più significativo è di dover sopportare il pensiero che siano una decina di altre persone a spararle una bella schizzata di sborra addosso, se non in gola, dopo una sonora ed energica ripassatina. Vabbè dettagli direte. Qualcuno minimizza invocando i cuckold che avranno anche loro il diritto ad essere cornuti e contenti. Personalmente li ho sempre visti come una moltitudine composta quasi totalmente da menefreghisti, egoisti e ipocriti. Tranne le solite rare eccezioni. Ma non si diventa cornuti dall’oggi al domani solo per poter amare una pay. O lo si è, oppure no. Personalmente se devo aprirmi ed affidare i miei sentimenti ad una persona non posso e non voglio dovermi adeguare a qualcosa di così handicappate. Per carità, non è mai morto nessuno. Ma i danni poi arrivano a conguaglio a suon di frustrazioni represse, sfiducia, odio e disistima di se stessi. E a poco valgono i bei momenti e gli aneddoti da poter raccontare. Come scaricare un camion di letame su un prato fiorito. Poi ditemi se le margherite profumano ancora.

Ci si innamora di una pay perché il cliente se la va a cercare. Di solito si comincia a flirtare. Poi subentra la mania di protagonismo, il volersi sentire a tutti i costi speciale. Perché non basta essere benvoluto e salutato dai passanti che si sbracciano, mica si apprezza la stima che spinge gli altri ad interpellarti per risolvere i loro problemi? No. Per sentirsi speciali bisogna dimostrare di essere riusciti a sedurre una pay, fino ad indurla a scopare a crudo e a rinunciare al rate per certificare la genuinità dei suoi sentimenti. Massiii in nome della supremazia dello sperma, fecondiamole pure già che ci siamo! Mica è un approccio giusto? L’ossessiva masturbazione del proprio ego che sfocia nella maniaca competizione con gli altri, i clienti, quegli ignobili. Il voler primeggiare e quindi non accontentarsi di aver conquistato una sorta di simpatia e qualche privilegio, ma l’esigenza di doverne conquistare l’anima.

Qualcuno ci riesce davvero, gli altri si fanno solo prendere per il culo. Nel primo caso si fanno male tutti e due, il cliente e la pay. Nel secondo caso se la prende nel culo solo il cliente, il che lo trovo più giusto e pedagogico. Almeno se ne fa una ragione. Sempre che rinsavisca e ci arrivi a capirlo. Anche se ahimè prima o poi ripeterà…

Paghiamo del tempo ed una sorta di recita più o meno realistica che ci porta ad accoppiarci con più o meno trasporto. Sarebbe il caso di non perdere mai di vista il fatto che in un frangente del genere nessuna pay è veramente se stessa, né tantomeno ti dice ciò che realmente pensa o ciò che realmente vorrebbe dirti. Come si fa ad innamorarsi con questi presupposti? Sicuri sicuri di non prendere fischi per fiaschi? A noi persone positive piace guardare il bicchiere mezzo pieno…

Qualche tempo fa riempii di complimenti una pay per poi recensirla una mezza botta. Qualcuno mi rimproverò di essere stato falso e cortese. Con una pay! Vediamo di prendere le cose per quelle che sono, e di non creare l’ennesima discriminazione positiva: dopo i dipendenti, i gay, le mogli, manca solo che si istituisca il comitato di tutela della piranha come specie protetta, così sarà pure vietato recensirle una chiavica e invece di chiudere questo thread chiudiamo il forum ed ognuno per la sua strada.

Le strade rimangono due: scopare e godere o amare e tribolarsi. Fateci il callo alle lusinghe, vaccinatevi, autocompiacetevi se vi fa stare bene, ma prendete tutto ciò che vi si dice con le pinzette. Perché per quanto siate disillusi, ci cascherete comunque. Un po’ di consapevolezza attutisce l’urto. Perché l’unica certezza, se dovesse accadere, è lo schianto.

Lascio qualche tavola di Rorschach: ognuno di voi si cimenti ad interpretarle al fine di poter consentire un’opportuna valutazione:
medium_3A9DF9A9-0554-4D06-ABFB-D1CEB6788E1B.jpeg

medium_06574A3A-5C18-42A6-9C27-A670EE7F691B.jpeg

medium_03320A7A-3B18-4C52-9BE6-41C1B74B43AC.jpeg

medium_99F731E9-A13C-4BD2-BD39-AA2A7211451C.jpeg

medium_2A4E5DF0-D8A9-4CCD-9300-F03A22C0AF13.jpeg

medium_1A0E6EEE-C2DD-47C8-85EA-3B191F34189F.jpeg

medium_20BE4BD5-074B-4F2C-A544-6CFCB51B6E27.jpeg

medium_B1816652-6A5B-42C3-B8FA-6AEC013AFAE9.jpeg

medium_5871DC78-F961-4F06-B870-673CBDFB4763.jpeg

medium_274B9A74-197D-483D-831A-29C14B823533.jpeg

medium_C399D413-485A-4855-8530-2A30112C1C15.jpeg

medium_2790AA04-68A5-4DBF-9D5D-6979BF8277D1.jpeg

medium_0AB9E46B-931D-41A4-B0DC-446B55EF8B66.jpeg

medium_1FA36A90-6150-452F-9FFF-5DCDEE7418CB.jpeg

medium_7CC10DD1-2249-47D5-BB4C-D2D30018AA4B.jpeg

medium_F3CB3924-2664-4BEC-B5DD-F79484755141.jpeg

 
Ultima modifica:
Commenta
Registrato
1 Agosto 2017
Messaggi
120
Reaction score
226
Località
Veneto
@submale sintesi perfetta che combacia col mio pensiero. Aggiungo come possibile chiusura ulteriore al tuo post ciò che ebbi a sottolineare in altro intervento non ricordo quando: le pay per cui molti perdono la bussola, nella vita di tutti i giorni sono come le altre donne, con pregi e difetti. Migliori (anche) o peggiori (probabilmente).
 
Commenta
Registrato
27 Aprile 2011
Messaggi
2.631
Reaction score
8.760
Località
Napoli
Sor @Mariano Pomelli non è per tutti. Nel suo becerismo io ci vedo un lato della medaglia, che ritengo opportuno tenere sempre a mente, illustrato con estro e con un pizzico di genio. Ai voli pindarici io preferisco rimanere con i piedi per terra. Chiamatela pure zavorra ma io, personalmente, voto per Mariano Pomelli! Premier subbbito!!! 😁
 
Commenta
Registrato
14 Gennaio 2020
Messaggi
1.763
Reaction score
5.972
Località
City of sex
nessuno dice che una pay non possa amare, ma che il suo lavoro possa inficiare la nascita di un rapporto sano ed equilibrato. Volerlo negare a tutti i costi lo trovo un atteggiamento un po’ ipocrita. Soprattutto se strumentale a dipingere le operatrici come donne meritevoli incondizionatamente di rispetto e ammirazione. Non è sempre così. Potrà anche essere possibile ma non dimentichiamo l’indole maligna, approfittatrice e predatoria di alcune. @submale concordo con ciò che hai scritto
 
Commenta
Registrato
16 Novembre 2013
Messaggi
102
Reaction score
158
Località
Preußen
L'amore è ridere insieme , essere felici ,l'amore è mettere l 'altro /a al centro di tutto e prima di sé stessi .
L''amore é dare tutto senza chiedere niente in cambio( e no ,non mi riferisco ai soldi ), e gli ex clienti CHIEDONO IN CAMBIO BOCCA ,FIGA E CULO ,pertanto non è non potrà mai essere definito né amore ,né un sentimento disinteressato.

Un ex cliente ci vedrà sempre come oggetti da usare , MAI COME ESSERI UMANI ,DONNE DA AMARE , DONNE CON DEI SENTIMENTI , CON LA PROPRIA PERSONALITÀ E INTERIORITÀ.

Se non vede la tristezza che invade i tuoi occhi, e perché pensa solo a fotterti e di te non gliene frega un cazzo.

Nella mia vita HO CONOSCIUTO SOLO "UOMINI" VILI , CREDO CHE IN FUTURO DIVENTERÒ VOLENTIERI LESBICA.
Scusa Barbara, ma a leggere le tue parole mi sembra di sentire le lagne delle femministe antiprostituzione ( i clienti sono tutti mostri, ci vedono come oggetti, ecc...). Io sono stato con almeno una quarantina di pays, mi sono innamorato solo di una di loro, ma non ho MAI considerato nessuna di loro come un oggetto da usare. Questo non vuole essere un attacco personale, ho letto molti dei tuoi interventi in passato e mi rendo conto che tu hai avuto come clienti persone disgustose e senza rispetto, quindi capisco il tuo cinismo e la tua diffidenza verso di noi. Ma frequentare questo forum avrebbe dovuto aiutarti a capire che non tutti siamo così, che tra i clienti ci sono un sacco di persone normali e decenti, alcuni anche più sensibili della media, che se commettono un errore è quello di cercare comprensione e calore umano, e magari poi innamorarsi, da chi questo non glielo può dare.
 
Ultima modifica:
Commenta
Registrato
27 Agosto 2017
Messaggi
438
Reaction score
749
Località
Teramo

Ci si innamora di una pay per solitudine? Anche. Qualcuno sosteneva che la causa talvolta risiedesse nell’alcol o nelle sostanze. Ma è troppo comodo rifugiarsi in simili pretesti.

Chi si innamora di una pay scende a compromessi. Quello più significativo è di dover sopportare il pensiero che siano una decina di altre persone a spararle una bella schizzata di sborra addosso, se non in gola, dopo una sonora ed energica ripassatina. Vabbè dettagli direte. Qualcuno minimizza invocando i cuckold che avranno anche loro il diritto ad essere cornuti e contenti. Personalmente li ho sempre visti come una moltitudine composta quasi totalmente da menefreghisti, egoisti e ipocriti. Tranne le solite rare eccezioni. Ma non si diventa cornuti dall’oggi al domani solo per poter amare una pay. O lo si è, oppure no. Personalmente se devo aprirmi ed affidare i miei sentimenti ad una persona non posso e non voglio dovermi adeguare a qualcosa di così handicappate. Per carità, non è mai morto nessuno. Ma i danni poi arrivano a conguaglio a suon di frustrazioni represse, sfiducia, odio e disistima di se stessi. E a poco valgono i bei momenti e gli aneddoti da poter raccontare. Come scaricare un camion di letame su un prato fiorito. Poi ditemi se le margherite profumano ancora.

Ci si innamora di una pay perché il cliente se la va a cercare. Di solito si comincia a flirtare. Poi subentra la mania di protagonismo, il volersi sentire a tutti i costi speciale. Perché non basta essere benvoluto e salutato dai passanti che si sbracciano, mica si apprezza la stima che spinge gli altri ad interpellarti per risolvere i loro problemi? No. Per sentirsi speciali bisogna dimostrare di essere riusciti a sedurre una pay, fino ad indurla a scopare a crudo e a rinunciare al rate per certificare la genuinità dei suoi sentimenti. Massiii in nome della supremazia dello sperma, fecondiamole pure già che ci siamo! Mica è un approccio giusto? L’ossessiva masturbazione del proprio ego che sfocia nella maniaca competizione con gli altri, i clienti, quegli ignobili. Il voler primeggiare e quindi non accontentarsi di aver conquistato una sorta di simpatia e qualche privilegio, ma l’esigenza di doverne conquistare l’anima.

Qualcuno ci riesce davvero, gli altri si fanno solo prendere per il culo. Nel primo caso si fanno male tutti e due, il cliente e la pay. Nel secondo caso se la prende nel culo solo il cliente, il che lo trovo più giusto e pedagogico. Almeno se ne fa una ragione. Sempre che rinsavisca e ci arrivi a capirlo. Anche se ahimè prima o poi ripeterà…
Condivido molto di quello che hai scritto però secondo me bisogna fare una distinzione importante, un conto è innamorarsi di una pay, un altro è avere una relazione, se ti innamori e basta non scendi a compromessi, se inizi una relazione magari sì.
E poi credo tu ne faccia un discorso troppo razionale, come fosse una scelta consapevole, alla fine credo ci si possa innamorare di una pay per la stessa ragione per cui si innamora di una donna con cui si ha avuto un incontro occasionale o quasi, e cioè perchè in quel particolare momento si ha un vuoto emotivo, si è soli dentro se vogliamo farla corta. E alla fine l'amore, per quanto sia difficile e forse impossibile da definire, questo presupposto oggettivo effettivamente lo ha, ti "riempie" emotivamente, e per farlo deve trovare terreno fertile (magari il vuoto emotivo che ho citato).
In quei particolari momenti della vita è più facile innamorarsi di una pay come di una free, con la differenza che la pay è più "pericolosa" perchè con lei si instaura come dicevi tu un rapporto quasi di recitazione, lei è passionale e gentile per lavoro (poi potrebbe esserlo anche a prescindere, ma in quel frangente lo è per denaro), e quindi può capitare di provare un sentimento per lei (amore, infatuazione, questo è un altro discorso), ma non credo sia una scelta razionale e penso che a volte possa dipendere da una sorta di "mania di protagonismo" come scrivi tu, ma molte più volte semplicemente dalla solitudine (che non significa essere single o degli eremiti, intendo un senso di vuoto interiore).
Dirò di più, secondo me un senso di vuoto interiore prima o poi nella vita capita a tutti, e quando capita a un punter ecco che può scattare l'"amore" per una pay, e siccome in questo forum siamo tutti punters (eccetto le pochissime donne presenti), ecco che tutti o quasi abbiamo provato questo sentimento e questo spiega benissimo perchè questa discussione sarà eterna.
 
Commenta
Registrato
27 Aprile 2011
Messaggi
2.631
Reaction score
8.760
Località
Napoli
E alla fine l'amore, per quanto sia difficile e forse impossibile da definire, questo presupposto oggettivo effettivamente lo ha, ti "riempie" emotivamente, e per farlo deve trovare terreno fertile (magari il vuoto emotivo che ho citato).​
@aladino78 l’amore non avrà connotati razionali ma tantomeno dovrebbe averne di utilitaristici. Ti lascio una breve riflessione, mi auguro ti porti a riconsiderare la concezione di “amore”…

 
Commenta
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto