Pattaya | Pagina 125 | La Community di PUNTERFORUM

Pattaya

Registrato
24 Aprile 2008
Messaggi
7.542
Reaction score
9.612
Località
uno spazietto tra il 1° ed il 47°
Ad agosto poi aprono le gabbie...
Scared Kermit The Frog GIF
Scared Jurassic Park GIF by Vidiots
 
Commenta
Registrato
24 Aprile 2008
Messaggi
7.542
Reaction score
9.612
Località
uno spazietto tra il 1° ed il 47°
Nana@PurpleClub_Soi Bongkot
Alta e snella, gambe magnifiche, capelli lunghi che corrono per tutta la schiena, neri, lisci.
Occhietti espressivi, bocca grande ma aggraziata, apparecchio per i denti, mani affusolate, pelle scura. Insomma al 97.58% il mio tipo!
Arrivo al clubbino e lei è sempre pronta, io arrivo generalmente senza energie, ci si siede sui divanetti, mi smanazza, bevicchiamo qualcosa, mi bacia e si va in un infame stanzino al pian terreno per un notevolissimo BBJ.
Questa volta mi sono impegnato nel ricordare esattamente i conti: SangSom+Acqua+Pineapple juice=280THB, BF (ovvero lo stanzino) 300THB, NanaBBJ=500THB, Tip=200THB. Totale 1.3 kTHB per un’oretta di notevolissimo godimento :-P
 
Commenta
Registrato
24 Aprile 2008
Messaggi
7.542
Reaction score
9.612
Località
uno spazietto tra il 1° ed il 47°
Ice lavora in un negozietto di massaggi, subito dopo la curva a metà di Soi Buakhao, confinante con Bua Barber (potrebbe chiamarsi Heavenly Massage).
Direttamente in negozio ho potuto godere delle più dolci varianti special e, con un po' di fatica, s'è anche riusciti ad incontrarci più volte in out-call. Ragazza alta, intelligente e spiritosa. Non una sex-warrior ma qualche elemento attrattivo deve averlo, dato che ci sono tornato tante volte :-/
 
Ultima modifica:
Commenta
Registrato
24 Aprile 2008
Messaggi
7.542
Reaction score
9.612
Località
uno spazietto tra il 1° ed il 47°
Cronachette dal posto più bello del mondo
Sono inciampato in un curioso miniristorante. Non ci ho mai incontrato altri clienti. Non sono sicuro del fatto che abbia un nome, comunque qualcosa tipo ‘Buondì Italia’ ma anche ‘Ristorante da Nong’. Si trova sulla Thappraya, sulla sinistra andando verso Jomtien, alla stessa altezza della JadeHouse.
Ho avuto alici marinate, risotto ai funghi, fritto di calamari e gamberi, insalate varie, pasta. Ho provato tutto tranne la carne, mai speso più di 300THB, mai uscito insoddisfatto o affamato.
In genere mi siedo fuori poichè non mi piace l’odore di cucine che c’è all’interno, è anche il motivo per cui la prima volta volevo andarmene e... sarebbe stato certamente un errore.
Non c’è traccia di presenze italiche, anche se credo di avere capito che il solito intraprendente connazionale ha avviato questo posto, ha insegnato un mestiere a qualche autoctono e poi... è scomparso. Credo abbia avuto un incidente, ora sono rimaste due donnine, avanti con gli anni ma invero simpatiche e dei bimbi che giocano sul pavimento della sala.
Sebbene non fosse in menù ho provato a chiedere un Kapao kun (o Kung Pao) che sarebbe un piatto asiatico diffuso anche in Cina, con riso, uova strapazzate, scampi, asparagi, cipolla verdure misteriose e chili in quantità. Beh, ottimo anche questo!
 
Commenta
Registrato
24 Aprile 2008
Messaggi
7.542
Reaction score
9.612
Località
uno spazietto tra il 1° ed il 47°
Cronachette dal posto più bello del mondo (la giudiziosa saggezza del punter anziano)
Ho un accordo per la notte con Ann, la giovanissima tettona da poco catapultata sul luminoso proscenio dell’intrattenimento per adulti. Mi sa che ormai non sono più l’unico ad averne percepito l’arrivo... è infatti sempre più critico recuperarla, operazione complicata anche dal fatto che praticamente non parla inglese.
Comunque abbiamo un accordo: vado a prenderla al Nong Bar in Soi Diana alle 22, andiamo a mangiare thai (ed è generalmente un vero piacere vederla mangiare!), giretto per godere della brezza del mare e poi a casa. Dunque alle 22 precise sono al baretto, armato di doppio casco e... naturalmente lei non c’è.
Mamasan non l’ha vista, ma avrebbe quest’altra meraviglia meravigliosa che bla bla bla
L’amica dice che non la sente da giorni.
Ann non risponde al lineofono.
Il bar vicino dice che l’ha vista nel bar del vicino del vicino e che aveva un cliente... questa è forse l’ipotesi più verosimile ma fa parte della quotidianità fuori controllo di questo impazzificio a cielo aperto.

Mi fermo a chiacchierare un po’, scherzando con le stagionatissime ladies presenti. Due chiacchiere con delle mummie di farang che stanno sparando gli ultimi segni di vita in piena letizia col mondo ed io, nel medesimo animo, mi avvio verso la moto. Del resto di cosa ci si può crucciare nel posto più bello del mondo?
Infatti, nei 20 metri che stanno tra il baretto e la mia moto intercetto un sorriso che più bello non si può: si tratta della signorina Patty, impegnata in una tranquilla chiacchieratina con gazzosa assieme ad un’amica :-P
Dato che ci si ricambia i sorrisi vado ad indagare meglio, trovando un ambientino molto accogliente. Si scherza sul fatto che siamo nel Pussy bar, e che lei si chiami Patty che in Thai suona un po’ come Pussy... Insomma in due minuti abbiamo trovato un rimpiazzo per la notte: è esattamente quel che cercavo, una bella sgnapperetta, anche non di primo pelo, purchè tranquilla ed assennata. Naturalmente ha decisamente contribuito alla formazione della mia fulminea decisione una scollatura moooolto interessante.
L’effetto di quelle due perone sulla mia schiena mentre guido, assieme alle due manine che mi pastrugnano è un ottimo antipasto. Sono contento del fatto che i tanti anni di esperienza mi permettano ormai a colpo sicuro di individuare con sicurezza la personalità che cerco. Magari Patty non si applicherà tanto volentieri all’amato BBJ ma a me andrebbe benissimo anche solo un po’ di strusciamento notturno.

Ad un certo punto i motorini davanti a me frenano improvvisamente e deviano, chi a destra chi a sinistra. C’è un fuggi-fuggi improvviso che capisco solo un secondo dopo: c’è un blocco stradale di polizia :-O
Non vedo comunque alcun problema: abbiamo il casco, ogni documento possibile, abbiamo bevuto solo roba non alcolica...
- Patty, quando ti ho incontrato ho visto che bevevi soda, dunque non hai nulla da temere...
- hemm, veramente bevevamo soda perchè non ne potevamo più di alcool che a me ed alla mia amica invece piace parecchio... però siccome non guido, se apro un po’ la scollatura vedrai che non succederà nulla!

Resto un po’ basito per la scafataggine della mia innocente passeggera, la quale aggiunge:
- piuttosto tu, cinghialone mio, non è che hai dei cristalli di meth ‘che finiamo tutti nei casini?
All’inizio avevo equivocato la parola meth scambiandola per la parte finale di document, ma invece proprio a quello si riferiva. Inizio ad avere dei dubbi sulla soggetta (oltrechè sui tanti anni di esperienza che ormai mi permettono a colpo sicuro bla bla)....
Comunque, controlli superati e si procede.

A casa Patty si rivela infatti assai più scafata e matta di quanto invece l’infallibile esperienza dell'esperto farang avesse inizialmente intuito.
Le tettone sono molto grandi, forse una quinta, naturalmente finte ma che Patty sa usare assai bene. Poi tira dei pompini micidiali e, senza la minima titubanza, scopa come una dannata, con sputazzi, grida lupesche e tutto l’apparato scenico possibile.
In vista della mezzanotte, dopo che mi ha lavato cantando a squarciagola, mi mette a letto e fa un massaggino della buona notte a Pirillo. Quasi gli parla poi, mentre sto per crollare, sento che mi dice: bene allora metto la sveglia per mezzogiorno perchè poi ho un po’ da fare ciao ciao.

Io mi sono addormentato su quelle perone deliziose con le mani arpionate alle sue notevoli gambine e lei invece, nel buio della stanza, ha continuato a ciappinare al telefono, in assoluto silenzio... per ore! Giochi, chat, lotteria, le pagine dei millemila profili... un’immane attività fino alle prime luci dell’alba, quando s’è addormentata.
Ad un certo punto, che non saprei più dire quando, ho aperto gli occhi ed ho visto quella meraviglia piena di curve sul mio letto ed è stato impossibile non procedere ad un ulteriore round cominciando con un lento, piacevole, minuzioso lavoro di esplorazione di tutta quella così attraente superficie:
- darling, farang wants only boomboom, but seem that you really like my body!
Eccecazz è uno schianto, soda, formosa, senza tatuaggi e con la vocina di Cicciolina. Mentre penso che me la mangerei punteggiata di wasabi, Pat sortisce con un condivisibile sillogismo:
- so my baby, as you like me, we can do blowjob, titjob, handjob, footjob, legsjob...
E così s'è proceduto facendo tutto il fattibile che riguardasse l’interazione tra la sua pregevole persona ed il centro del mio piacere.

In vista delle 12 risveglio piuttosto rintronato, doccia assistita e via verso il Pussy bar, dove abbiamo trovato il motorino di quella che avevo giudicato come la più assennata delle ladies... con le chiavi che penzolavano dalla serratura |-D
 
Ultima modifica:
Commenta
Registrato
24 Aprile 2008
Messaggi
7.542
Reaction score
9.612
Località
uno spazietto tra il 1° ed il 47°
E' il concetto di butterfy, ben noto tanto alle mandorline quanto ai farang: scendi da una giostra e sali su un'altra, in un luna-park virtualmente sterminato.
A volte mi pare una roba così abnorme che forse bisognerebbe vergognarsene? ;-)
 
Commenta
Registrato
11 Marzo 2010
Messaggi
29
Reaction score
3
Cronachette dal posto più bello del mondo (la giudiziosa saggezza del punter anziano)
Ho un accordo per la notte con Ann, la giovanissima tettona da poco catapultata sul luminoso proscenio dell’intrattenimento per adulti. Mi sa che ormai non sono più l’unico ad averne percepito l’arrivo... è infatti sempre più critico recuperarla, operazione complicata anche dal fatto che praticamente non parla inglese.
Comunque abbiamo un accordo: vado a prenderla al Nong Bar in Soi Diana alle 22, andiamo a mangiare thai (ed è generalmente un vero piacere vederla mangiare!), giretto per godere della brezza del mare e poi a casa. Dunque alle 22 precise sono al baretto, armato di doppio casco e... naturalmente lei non c’è.
Mamasan non l’ha vista, ma avrebbe quest’altra meraviglia meravigliosa che bla bla bla
L’amica dice che non la sente da giorni.
Ann non risponde al lineofono.
Il bar vicino dice che l’ha vista nel bar del vicino del vicino e che aveva un cliente... questa è forse l’ipotesi più verosimile ma fa parte della quotidianità fuori controllo di questo impazzificio a cielo aperto.

Mi fermo a chiacchierare un po’, scherzando con le stagionatissime ladies presenti. Due chiacchiere con delle mummie di farang che stanno sparando gli ultimi segni di vita in piena letizia col mondo ed io, nel medesimo animo, mi avvio verso la moto. Del resto di cosa ci si può crucciare nel posto più bello del mondo?
Infatti, nei 20 metri che stanno tra il baretto e la mia moto intercetto un sorriso che più bello non si può: si tratta della signorina Patty, impegnata in una tranquilla chiacchieratina con gazzosa assieme ad un’amica :-P
Dato che ci si ricambia i sorrisi vado ad indagare meglio, trovando un ambientino molto accogliente. Si scherza sul fatto che siamo nel Pussy bar, e che lei si chiami Patty che in Thai suona un po’ come Pussy... Insomma in due minuti abbiamo trovato un rimpiazzo per la notte: è esattamente quel che cercavo, una bella sgnapperetta, anche non di primo pelo, purchè tranquilla ed assennata. Naturalmente ha decisamente contribuito alla formazione della mia fulminea decisione una scollatura moooolto interessante.
L’effetto di quelle due perone sulla mia schiena mentre guido, assieme alle due manine che mi pastrugnano è un ottimo antipasto. Sono contento del fatto che i tanti anni di esperienza mi permettano ormai a colpo sicuro di individuare con sicurezza la personalità che cerco. Magari Patty non si applicherà tanto volentieri all’amato BBJ ma a me andrebbe benissimo anche solo un po’ di strusciamento notturno.

Ad un certo punto i motorini davanti a me frenano improvvisamente e deviano, chi a destra chi a sinistra. C’è un fuggi-fuggi improvviso che capisco solo un secondo dopo: c’è un blocco stradale di polizia :-O
Non vedo comunque alcun problema: abbiamo il casco, ogni documento possibile, abbiamo bevuto solo roba non alcolica...
- Patty, quando ti ho incontrato ho visto che bevevi soda, dunque non hai nulla da temere...
- hemm, veramente bevevamo soda perchè non ne potevamo più di alcool che a me ed alla mia amica invece piace parecchio... però siccome non guido, se apro un po’ la scollatura vedrai che non succederà nulla!

Resto un po’ basito per la scafataggine della mia innocente passeggera, la quale aggiunge:
- piuttosto tu, cinghialone mio, non è che hai dei cristalli di meth ‘che finiamo tutti nei casini?
All’inizio avevo equivocato la parola meth scambiandola per la parte finale di document, ma invece proprio a quello si riferiva. Inizio ad avere dei dubbi sulla soggetta (oltrechè sui tanti anni di esperienza che ormai mi permettono a colpo sicuro bla bla)....
Comunque, controlli superati e si procede.

A casa Patty si rivela infatti assai più scafata e matta di quanto invece l’infallibile esperienza dell'esperto farang avesse inizialmente intuito.
Le tettone sono molto grandi, forse una quinta, naturalmente finte ma che Patty sa usare assai bene. Poi tira dei pompini micidiali e, senza la minima titubanza, scopa come una dannata, con sputazzi, grida lupesche e tutto l’apparato scenico possibile.
In vista della mezzanotte, dopo che mi ha lavato cantando a squarciagola, mi mette a letto e fa un massaggino della buona notte a Pirillo. Quasi gli parla poi, mentre sto per crollare, sento che mi dice: bene allora metto la sveglia per mezzogiorno perchè poi ho un po’ da fare ciao ciao.

Io mi sono addormentato su quelle perone deliziose con le mani arpionate alle sue notevoli gambine e lei invece, nel buio della stanza, ha continuato a ciappinare al telefono, in assoluto silenzio... per ore! Giochi, chat, lotteria, le pagine dei millemila profili... un’immane attività fino alle prime luci dell’alba, quando s’è addormentata.
Ad un certo punto, che non saprei più dire quando, ho aperto gli occhi ed ho visto quella meraviglia piena di curve sul mio letto ed è stato impossibile non procedere ad un ulteriore round cominciando con un lento, piacevole, minuzioso lavoro di esplorazione di tutta quella così attraente superficie:
- darling, farang wants only boomboom, but seem that you really like my body!
Eccecazz è uno schianto, soda, formosa, senza tatuaggi e con la vocina di Cicciolina. Mentre penso che me la mangerei punteggiata di wasabi, Pat sortisce con un condivisibile sillogismo:
- so my baby, as you like me, we can do blowjob, titjob, handjob, footjob, legsjob...
E così s'è proceduto facendo tutto il fattibile che riguardasse l’interazione tra la sua pregevole persona ed il centro del mio piacere.

In vista delle 12 risveglio piuttosto rintronato, doccia assistita e via verso il Pussy bar, dove abbiamo trovato il motorino di quella che avevo giudicato come la più assennata delle ladies... con le chiavi che penzolavano dalla serratura |-D
Grazie per questi racconti scritti davvero bene che ti fanno sembrare di essere lì Complimenti per le avventure e per la narrativa Grazie ancora ciao!
 
Commenta
Alto