Punter si nasce, o si diventa? | PUNTERFORUM

Punter si nasce, o si diventa?

Registrato
10 Aprile 2012
Messaggi
1.142
Reaction score
9
Località
Paylandia
Punter si nasce, o si diventa?

Questa domanda me la sono posta all’età di 15 anni e ancora oggi all’ètà di 29 anni continuo spesso a farmela. Vi racconto la mia vita e come è nata questa passione/hobby.

Io a 9/10 anni = la mia famiglia con tanto di nonni a seguito andavamo spesso a mangiare nei cosi detti baracconi delle sagre paesane soprattutto d’estate, e spesso capitava che si andava fuori Padova ho addirittura fuori provincia per vedere i loro amati beniamini del walzer, fatto sta che percorrevamo strade urbane e extra urbane, e per strada ci fermavamo pure a prendere anche li zii chè abitavano in centro citta e io vedevo un sacco di ragazze/signore ai bordi della strada e vederle per me all’epoca mezze nude ovviamente con tanto di uomini che le caricavano e le portavano via ero curioso chiesi a mia mamma, e al mio babbo che cosa facevano li e mi dissero che aspettavano i mariti.

Io a 12 anni = l’epoca dove prendevo la mia amata bici graziella di color nero e il sabato l’ho passavo in patronato assieme ai miei amici coetanei a giocare a calcetto,e mangiare schifezze, un giorno accompagnato da una coca e un sacchetto di patatine mentre aspettavo i miei amici mi sono seduto nei scalini del patronato e li c’erano ragazzi più grandi di me tutti sui 16/17 anni e sentivo che parlavano di motorini elaborati e parlavano soprattutto di pompini,ditalini,pinciarè ( scopare ),e sbora io alquanto stupito non capivo per me era arabo pero visto che si divertivano tanto pensavo tra me e me, ma che e sta roba. Chiedo anche hai miei amici ma niente da fare nessuno sa niente.
Dopo qualche ora inizio a fare buio presi la bici è tornai a casa vidi mia madre che stava stendendo la lavatrice e li chiesi cosa volesse dire pompini ,ditalini,pinciarè,e sbora lei mi guardo stupita, a quel punto mi tiro uno schiaffo al quanto bizzaro presi e andai in camera mia ma la curiosita era tanta quei ragazzi ne parlavano come se fosse la cosa più bella del mondo e come si divertivano volevo sapere pure io cos’erano queste cose, da li a poco arrivo il babbo e li feci la stessa domanda rimase pure lui stupito mi guardo a mi disse lo capirai quando sarai più grande. dopo un pò di tempo e venuto a trovarmi a casa mio cugino per giocare con la super nintendo e lui avendo l’età di quei ragazzi non potevo farmi scappare l’occasione di chiedere pure a lui, appena entrato li rifeci la stessa domanda cosa vuol dire pompini,ditalini,pinciarè ( scopare ), e sbora??? Lui mi guardo ridendo e mi spiego molto dettagliatamente cosa volesse dire ogni singola parola, mamma mia sembrava un vero e proprio esperto, mi spiego pure otr, e anche i puttantour, e anche la masturbazione era diventato il mio mentore all’inizio pensare a certe cose con una donna mi faceva schifo, ma dopo un pò volevo provarle, e da li a breve scopri la masturbazione con mano,con materasso pero a forza di dai e dai mi ero anche stancato, dovevo avere una fidanzata pero avendo ancora la bici non mi cagava nessuna.

Io a 14 anni = finalmente il motorino la prima sera partii con qualche amico per fare questo fantomatico puttantour abbiamo girato prima a limena,poi centro, e poi interporto ma rimasi stupito tutte le otr che vedevo fino a qualche anno fa erano sparite soprattutto dai portici del centro rimasi profondamente deluso, sarà stato perche era inverno ma il 1 puttantour fu decisamente una delusione, il giorno dopo chiamai mio cugino e mi spiego dove trovarle, ok riparto la sera dopo sempre accompagnato da altri 3 amici ( li irriducibili ) tutti stessa età e li rimasi molto stupito sarà stata l’euforia, sarà stato che eravamo in 4 con sti motorini e una nebbia e un freddo, dopo tutta questa fatica devo fermarmi a parlare con una, a quel punto noi bikers ci siamo si fermati non da una ma da 6/7 e tutte ci mandavano via perche eravamo troppo piccoli e ci dicevano di ripassare quando avevamo la macchina altri 4 anni da attendere la curiosità di provare un otr era tanta ma niente da fare e vabbè santa pazienza che ci devo fare, vedere tutti questi uomini appartati dai 20 fino a over 60 mi ha fatto pensare ad una domanda ( punter si nasce, o si diventa ? ) nel frattempo trovai fidanzate più grandi di me e scopri il magico mondo del sesso, all’inizio era come una dipendenza visto che i cellulari non facevano le foto sul cellulare mettevo il nome della ragazza con delle stelle ognuna con un significato 1 stella ruota di scorta,2 stelle passabile. 3 stelle bella e zozza,4 stelle figa e zozza , 5 stelle figa imperiale e super zozza, peccato che quelle con 3/4/5 stelle erano sempre impegnate con quelli che avevano la macchina e raramente le trombavo perciò beccavo sempre quelle con 1/2 stelle voglio la macchina.

Io a 18 anni = finalmente la macchina, la prima sera che presi la patente andai subito otr avrò girato 3/4 ore praticamente girai tutta Padova per trovare la mia 1 otr con tutto il tempo che o dovuto aspettare doveva per forza essere una figa imperiale, la vidi in zona interporto alta bionda,magra due belle tette, e un bel culo ma la paura di fermarmi era troppa ero agitatissimo dopo essere passato davanti a lei 4/5 volte mi fermai abbassai il finestrino e li dissi quanto vuoi?lei mi guardo e mi disse 30 bocca figa, ma siccome stavamo entrando nell’era dell’euro le chiesi ma lire o euro e mi sorrise e mi disse euro, ok salta su mi porto dentro un campo, nascosto da una baracca di alluminio ero super felice, comincio con un bj ottimo e dopo iniziai a pomparla ma ero troppo teso e non riuscivo a venire lei mi propose per il doppio il fullnatural all’inizio stavo per dire di si ma dopo pensai ( e se questa resta incinta e mi viene a casami tocca mantenerla ) , rifiutai la pompai per un bel pò e finalmente … che fatica li diedi il doppio lo stesso rimasi con lei quasi un’ora. Da li inizio il mio viaggio otr era bellissimo girare di notte e cercare la otr giusta quanti km macinati andavo anche 2/3 volte la settimana e ogni volta avevo un esperienza diversa bella ho brutta che sia, ma non andavo otr per mancanza di sesso ci andavo proprio perche mi piaceva parecchio girare e trovare la più figa di tutte e trombarmela.
Con il passare del tempo vidi per telegiornale che parlavano delle otr e li mi spaventai con le retate e tutti sti puffi per tv che ne parlavano non bene, e non ci andai più per paura di essere beccato, passa il tempo e per caso scopro tramite i giornali di annunci che il babbo compra per cercare attrezzi agricoli scopro con stupore annunci di ragazze, wow prendo il giornale a inizio a chiamare le prime telefonate mi dicono che per avere il loro numero devo chiamare un numero a pagamento, io da ingenuo corro dal tabacchino e ricarico il telefono con una ricarica da 50 euro telefono a questo numero mi tengono in attese e dopo circa 20 minuti ciao ciao 50 euro bene questi mi anno inculato ma non mi arrendo prendo il telefono di casa di nascosto e chiamo un italiana che mi dice di essere figa e di ricevere in via tartaglia ( mi sembra ) e mi spara 100 euro, ok andiamo che bello ci siamo la mia prima loft arrivo parcheggio entro agitato come non mai con il cuore che batte a mille, mi apre la porta questo cesso con le gambe resto sbigotito, per telefono aveva detto di essere figa lielo dico e la saluto, ritorno in auto e chiamo un'altra e parto direzione via forcellini arrivo parcheggio entro e che cazzo un altro cesso la storia si ripete, a quel punto 2 su 2 inizio a dubitare sui loft ma visto che ci siamo faccio un altro tentativo direzione rubano arrivo parcheggio entro e finalmente una gnocca romena prendo tutto il menu 300 euro 2 ore, me la spasso alla grande e le racconto le mie disavventure con il giornale di annunci, lei mi spiega di andare al sexy shop e di comprare i giornali con i foto annunci, una volta finito mi dirigo al sexy shop e compro 3/4 giornali di questo tipo cioe tutti, in auto mi fermo vicino alla stazione dei pompieri e inizio a guardare i giornali da li o scoperto un nuovo mondo del quale non sapevo niente… un mondo che mi affascina e non poco, col cazzo che mi fregano ancora con numeri a pagamento e annunci senza foto.
Li inizia la mia vera carriera punteristica girls europee,del sud america, italiane,giapponesi di tutto, infatti lo stipendio lo spendevo tutto, mi piaceva andare in loft che non conoscevo tipo agente segreto se un palazzo non mi piaceva non entravo, l’emozione prima di un appuntamento e fantastica se la girls e gnocca non so spiegarlo e tutt’oggi una sensazione bellissima,( punter si nasce, o si diventa ? ) sempre questa domanda che mi gira per la testa con il tempo iniziai a spendere di meno avevo 21 anni e sperperavo tutto e li ho iniziato a controllarmi con 1 loft a settimana, passa il tempo e trovo una loft in quel di Vicenza al quale perdo completamente la testa aveva un comportamento alla buona e un modo di fare pazzesco cosi e riuscita a portarmi con un filo di polenta, la tipa inizio a dirmi cose della sua vita che aveva problemi e che aveva arretrati con li affitti io da bravo MONA visto il rapporto che c’èra per aiutarla in pochi mesi circa 2 mi sono sputtanato una cifra che basta per comprarsi una punto full optionals, meglio tardi che mai mi sono reso conto che venivo usato e non la vidi mai più, da li mi comportai in modo diverso dalle loft con una regola ben precisa, massimo 2/3 volte la stessa loft non si sa mai, passano li anni e scopro il mondo di internet per tanto i giornali non mi servono più, non solo trovo loft,ma anche escort,trans,no prof insomma il mondo che conoscevo con l’evoluzione escortistica e ricambiato un’altra volta e se voglio progredire devo seguire questa evoluzione, a mio dispiacere scopro i fake, perciò anchio sto cambiando e quando trovo un annuncio che mi interessa digito in numero su google e guardo la tipa quanti annunci a messo e quanto foto sono della stessa ragazza se non voglio prendere inculate devo rimanere anchio al passo con i tempi, passano li anni…..

Io 29 anni = Aprile 2012 scopro PF non ci credo un forum dove ci sono altre persone come me con lo stesso hobby/passione mi iscrivo,mi presento, a mio parere un forum essenziale per il punter di oggi, non solo leggendolo scopro che e gestito davvero bene, ma scopro pure che ci sono parecchi utenti, non mi sembra vero in questo mondo non si smette mai di imparare e in continua evoluzione. RINGRAZIO I FONDATORI E CHI LO GESTISCE.
Ancora oggi quando vado a loft mi tiro per bene e anche se sono passati quasi 11 anni dal primo incontro quando entro da quella porta provo le stesse emozioni di 11 anni fa.
Anche se mi rendo conto di aver speso un capitale la voglia di andare a loft resta sempre e non diminuisce, per fortuna nel mio piccolo mondo le girls free non mancano ma non ho le stesse sensazione di andare a pay.
Questa e la mia vita da Punter e ancora oggi non riesco a rispondermi a una domanda.
Punter si nasce, o si diventa?

P.S = se i moderatori non lo trovano idoneo sono liberi di cancellare il post, spero di non annoiare nessuno ma allo stesso tempo spero di trovare una risposta, magari da qualche collega più maturo di me.
P:S = scrivo da computer con copia incolla perche mi salta via spesso internet.
Ciao a tutti.
 
Registrato
20 Agosto 2009
Messaggi
432
Reaction score
4
Località
Bologna
Avrai la risposta in punto di morte, quando in un secondo ti passerà davanti tutta la vita .
Ogni evento visto singolarmente non ha senso, ma visti tutti insieme rivelano il mosaico.
In quel momento capirai che la domanda non ha senso.
Punter si è o non si è.
Il resto è foraggio per gli scrittori.





(questa risposta è frutto di una digestione difficile causata da intensi festeggiamenti).
 
Commenta
Registrato
14 Giugno 2008
Messaggi
3.441
Reaction score
96
Località
North 44.612697, East 11.014459
già, ti alzi una mattina, ti dicono che tuo cugino(il mio non il tuo che ti ha istradato) è morto, capisci che la vita è breve e la sera ti trovi a porta san vitale a caricare una russa, passano poi 16 anni ti trovi nel letto con una lappara che ti dice che sei un puttaniere ed improvisamente vedi la tua carriera scorrerti via, capisci di non aver capito un cazzo, ti chiedi se sei soddisfatto di te, soddisfatto di cosa poi.
Poi ti dicono che tuo zio ha un cancro alla viscica esteso alla prostata e la cosa più spontanea che ti viene da fare è organizzare le trombate per il week end.
Faccio cacare
 
Commenta
Registrato
20 Agosto 2009
Messaggi
432
Reaction score
4
Località
Bologna
Cercare la risposta alla domanda "si nasce o si diventa" in qualche modo deresponsabilizza.
Abbiamo il libero arbitrio e, consciamente o inconsciamente, lo esercitiamo ogni giorno determinando quello che diventiamo.
Alla fine, quello che siamo dipende solo da noi (ovviamente non mi riferisco alle caratteristiche fisiche).

...Faccio cacare
Caccia, hai mangiato pesante pure tu stasera? Un bel Diger Selz e l'autostima ritorna ai livelli normali! :biggrin:
 
Commenta
Registrato
22 Febbraio 2012
Messaggi
58
Reaction score
1
Località
diciamo, per praticità, che "questa" vita la vivo
Diventato. Anche io.

Ma il percorso è stato lunghissimo e inconscio.

Io l'ho sempre desiderato, ho sempre vagheggiato di poter fare sesso anche in questo modo.

Ho potuto resistere alle mie pulsioni solo perchè gratificato dalla mia vita sessuale "normale ed ufficiale" e perchè i condizionamenti che tutti conosciamo mi hanno sempre imposto di "rigare diritto".

Ma la voglia, repressa e solo in parte confessata c'era e aspettava solo di esplodere.
Così, molto tardivamente ed in maniera lucida e razionale ho deciso che avrei "varcato la soglia". Ma ero pronto, determinato e il passo mi è sembrato una cosa così assurdamente naturale ....
 
Commenta
Registrato
22 Febbraio 2012
Messaggi
58
Reaction score
1
Località
diciamo, per praticità, che "questa" vita la vivo
già, ti alzi una mattina, ti dicono che tuo cugino(il mio non il tuo che ti ha istradato) è morto, capisci che la vita è breve e la sera ti trovi a porta san vitale a caricare una russa, passano poi 16 anni ti trovi nel letto con una lappara che ti dice che sei un puttaniere ed improvisamente vedi la tua carriera scorrerti via, capisci di non aver capito un cazzo, ti chiedi se sei soddisfatto di te, soddisfatto di cosa poi.
Poi ti dicono che tuo zio ha un cancro alla viscica esteso alla prostata e la cosa più spontanea che ti viene da fare è organizzare le trombate per il week end.
Faccio cacare

Credimi ... le tue argomentazioni sono tutt'altro che illogiche.
Ho sempre pensato che alcuni atteggiamenti epicurei, che il desiderio forte di soddisfare i nostri desideri a qualunque costo e di vivere la vita attimo per attimo, sia una forma di reazione alla precarietà della nostra condizione umana, alla nostra inevitabile, dolorosa, insostenibile temporaneità in questo mondo.
Quando le cose mi vanno peggio (e credimi, questo è uno di quei momenti), cerco di non farmi mancare piccole e grandi gratificazioni che mi consolino e mi aiutino a tirare avanti .... e una bella trombata è un ottimo anestetico per un cervello troppo ansiosamente attivo e per un cuore attanagliato dalla malinconia ....:wink:
 
Commenta
Registrato
7 Giugno 2010
Messaggi
112
Reaction score
21
Località
Ovunque c'è profumo di donna
Ogni domanda, se ben posta, porta in sè la sua risposta.
Ti sembrerà strano ma io ho trovato la risposta al tuo quesito proprio nella tua descrizione del perchè tu sei punter.
Essendo molto giovane non riesci ancora a vederti dal di fuori.
Prova a rileggere ciò che hai scritto come se l'avesse scritto un'altra persona, forse anche tu troverai la risposta. Se non la trovi, riprova a formulare la domanda in questo modo: "Perchè sono un punter?". E prova a darti una risposta... naturalmente portala anche a nostra conoscenza.
Grazie!
:bye:
 
Commenta
Registrato
7 Ottobre 2011
Messaggi
7.833
Reaction score
17
Località
La città del sole
Punter si nasce o si diventa?
Bella domanda... Forse perchè animato dal medesimo quesito, tempo fa aprii questo thread http://community.punterforum.com/mia-storia-punter-radici-ed-evoluzione-passione-vt48535.html

Personalmente risponderei affermando entrambe le opzioni. Penso, anche guardando al mio percorso, che di fondo ci sia una certa predisposizione verso questo mondo, qualcosa di intimamente e profondamente insito dentro di noi, come se fosse un carattere del nostro DNA. E questo carattere viene acuito, viene istigato a nascere, crescere, svilupparsi e manifestarsi a seconda delle esperienze della nostra vita, soprattutto negli anni dell'infanzia e dell'adolescenza. Basta un episodio particolare, come magari per te è stato vedere quelle signore in attesa dei propri mariti sul ciglio della strada e per me è stato leggere gli avvisi economici presenti sul quotidiano della mia città e nasce quella curiosità che, prima o dopo, presto o tardi, porteranno a provare ciò che tanto ha stuzzicato la propria fantasia. E così è stato per te ed anche per me.
Poi crescendo subentrano altri fattori, legati al carattere e a come si è evoluta la propria vita, a cosa è successo, al prorpio modo di guardare e concepire il mondo, alla quotidianità ed ai suoi problemi, le sue delusioni che ti continuano a portare nel mondo del sesso a pagamento. Insomma, come ha già scritto cicciobello58:
Quando le cose mi vanno peggio (e credimi, questo è uno di quei momenti), cerco di non farmi mancare piccole e grandi gratificazioni che mi consolino e mi aiutino a tirare avanti .... e una bella trombata è un ottimo anestetico per un cervello troppo ansiosamente attivo e per un cuore attanagliato dalla malinconia ....:wink:
Sono un punter e sono contento di esserlo, vivo bene questo mio modo di essere e spero di continuare così perchè è una cosa che contribuisce a farmi stare bene.
 
Ultima modifica:
Commenta

cavaliere

Espulso
Account sospeso
Registrato
5 Ottobre 2010
Messaggi
302
Reaction score
2
Cercare la risposta alla domanda "si nasce o si diventa" in qualche modo deresponsabilizza.
Abbiamo il libero arbitrio e, consciamente o inconsciamente, lo esercitiamo ogni giorno determinando quello che diventiamo.
Alla fine, quello che siamo dipende solo da noi (ovviamente non mi riferisco alle caratteristiche fisiche).:biggrin:

I dibattiti fra coloro che sostengono il determinismo e coloro che attribuiscono esclusivo rilievo al libero arbitrio non finiranno mai.
A mio avviso, entrambe le domande portano ad un'unica soluzione: ad oggi sei un punter. che tu ci fossi predestinato o che tu ci sia diventato, forse, poco importa.

I discorsi di quelli piu' grandi, i primi pt in motorino e poi in macchina, il passaggio alle loft, l'innamoramento di una loft - anche se con conseguenze economiche meno gravi - ed il fatto che, anche io senza problemi con le free, avverta maggiori emozioni con le pay sono tutte immagini descritte da ducati in cui mi rivedo.
 
Commenta
Registrato
27 Agosto 2010
Messaggi
3.201
Reaction score
9.929
Se sarai sincero con te stesso la risposta si rivelerà molto più banale di quello che possa sembrare.
Comunque secondo me la seconda.
 
Ultima modifica:
Commenta
Registrato
11 Gennaio 2011
Messaggi
839
Reaction score
33
Località
Versilia
già, ti alzi una mattina, ti dicono che tuo cugino(il mio non il tuo che ti ha istradato) è morto, capisci che la vita è breve e la sera ti trovi a porta san vitale a caricare una russa, passano poi 16 anni ti trovi nel letto con una lappara che ti dice che sei un puttaniere ed improvisamente vedi la tua carriera scorrerti via, capisci di non aver capito un cazzo, ti chiedi se sei soddisfatto di te, soddisfatto di cosa poi.
Poi ti dicono che tuo zio ha un cancro alla viscica esteso alla prostata e la cosa più spontanea che ti viene da fare è organizzare le trombate per il week end.
Faccio cacare


Guarda che io, alla notizia dell'improvvisa morte o malattia gravissima di un amico-parente-conoscente ho sempre intensificato la mignotteria perché a me queste notizie fanno l'effetto di "la vita e' breve, siamo di passaggio, godiamocela il più possibile": e' solo il falso moralismo imperante che vederebbe questo comportamento solo una mancanza di rispetto verso chi non c'è' più. Ma quale mancanza di rispetto? Se si tratta di una persona che ci voleva davvero bene sarebbe stato contento di sapere che ce la spassavamo invece di essere tristi e stare chiusi in casa a piangere. Questo ovviamente vale anche per gli altri hobby che non siano questo. Non è' che a seguito di un lutto si deve andare a mignotte. Quello spero sia chiaro. Anche io dopo la mia dipartita (SGRAT SGRAT) sarei felice se quelli a cui volevo bene non fossero tristi ma si divertissero in mio onore.
 
Commenta
Registrato
27 Agosto 2010
Messaggi
3.201
Reaction score
9.929
Eros e Thanatos, niente di nuovo sotto il sole.
Certo, un tipo di Eros non propriamente "costruttivo".
 
Commenta
Registrato
11 Gennaio 2011
Messaggi
839
Reaction score
33
Località
Versilia
Per quanto riguarda la domanda oggetto del thread credo che sia un po' tutte e due le cose: un po' la predisposizione c'è' già e si vede fin dall'adolescenza quando vai con gli amici a fare dei puttan tour scherzosi e pensi "cavolo a me però piacerebbe andarci per davvero e trombarle veramente queste qua" (che poi è' quello che ho realmente fatto, visto che i primi know-how sull'OTR zone prezzi domande da fare ecc li ho avuti proprio da questi giri goliardici gli amici più grandi). Poi con le prime inevitabili delusioni, disillusioni con l'altra metà del cielo il cerchio si chiude.
Secondo me poi sarebbe molto maggiore la percentuale di punter che lo sarebbero già per nascita ma che poi lo diventano solo a causa di forti delusioni, o non lo diventano affatto, portandosi dietro frustrazioni sessuali enormi, perche il bigottismo e La morale imperante ritardano o soffocano del tutto queste pulsioni. Io stesso credevo (e non scherzo) di essere quasi un alieno rispetto agli altri fino a che non ho scoperto questo forum (grazie ancora a chi lo ha creato) come e' possibile altrimenti confrontarsi su argomenti come questi quando al di fuori del cyberspazio la prostituzione e' considerata una malattia un vizio che alimenta la criminalità e favorisce il diffondersi delle malattie?
 
Ultima modifica:
Commenta
Registrato
14 Giugno 2008
Messaggi
3.441
Reaction score
96
Località
North 44.612697, East 11.014459
Guarda che io, alla notizia dell'improvvisa morte o malattia gravissima di un amico-parente-conoscente ho sempre intensificato la mignotteria perché a me queste notizie fanno l'effetto di "la vita e' breve, siamo di passaggio, godiamocela il più possibile": e' solo il falso moralismo imperante che vederebbe questo comportamento solo una mancanza di rispetto verso chi non c'è' più. Ma quale mancanza di rispetto? Se si tratta di una persona che ci voleva davvero bene sarebbe stato contento di sapere che ce la spassavamo invece di essere tristi e stare chiusi in casa a piangere. Questo ovviamente vale anche per gli altri hobby che non siano questo. Non è' che a seguito di un lutto si deve andare a mignotte. Quello spero sia chiaro. Anche io dopo la mia dipartita (SGRAT SGRAT) sarei felice se quelli a cui volevo bene non fossero tristi ma si divertissero in mio onore.
Il mio non era un post moralista, anche perchè io mi ricordo solo eva morale(s) [pornostar spagnola che ebbi il piacere di conoscere a suto tempo].
Il mio faccio caca era riferito alla situazione che sto vivendo in questo periodo. Sto frequentando una donna (ha la mia età), quella che mi ha detto che sono un puttaniere e per la prima volta mi son sentito che c'è qualcosa che non va in me[colesterolo e diabete ok]...ma poi con sta tipa ci siam visti 2 volte di seguito negli ultimi giorni e ci rivedremo domani, ieri per far chiacchiere ed oggi per congiungergi carnalmente nel sacro vincolo dell'amore con annesso sboratone nel goldone
 
Commenta
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
109
Reaction score
81
Età
61
Località
Milano
Non so se esiste il genoma del punter....

Io credo di esserlo diventato... ricordo benissimo quando, perché e come...

Ero a militare e avevo una fidanzata straniera, che ovviamente in quel periodo non riuscivo a vedere.
Arriva l'estate, sono 6 mesi che non ci vediamo... io innamoratissimo e superfedele... lei arriva a casa mia con i genitori. Non riesco ad avere la licenza che speravo e nonostante i miei venissero vicinissimo a dove prestavo servizio, (tra l'altro in una bella località di mare) lei decide di ripartire il giorno dopo con i genitori diretti in Jugoslavia per le vacanze. Le chiedo di aspettare, che poteva andare coni la mia famiglia Lignano, io tutti i giorni in libera uscita avrei potuto raggiungerla.
Passo 24 ore di inferno e di incazzatura, il mio comandante capisce che qualcosa non va e mi da 4 giorni di licenza.
Parto immediatamente, avviso casa che sto arrivando, ma mi rispondono che lei è partita da circa mezzora...
Faccio l'autostrada da Mestre a Milano guardando continuamente la corsia opposta nella speranza di vedere la loro macchina (che idiota).
Arrivo a casa sconsolato, i miei cercano di tirarmi su il morale, ma ero a pezzi.
Devono partire anche loro e decidono di rimandare la partenza al termine della mia licenza.
Non voglio, li obbligo a partire, e resto a casa dove i miei nonni si fermano per farmi compagnia in quei quattro giorni.
La sera decido di andare a fare un giro... Sono incazzato nero!
Mi ritrovo in via XX Settembre.
Era il 1982 e chi è di Milano ricorderà che quella era una via famosa dove trovare le più belle pay della città.
Vedo una sventola bionda con due gambe chilometriche e un bel paio di tette...
Non so come, mi fermo chiedo la cifra.
"Sono 20.000 + 5.000 per la camera..."
"Va bene sali..."
Andiamo in un alberghetto lì vicino, in via Mascheroni.... carino, un po' retrò, camera pulita con lavandino e bidè, bagno fuori...
Non so da che parte cominiare... avevo 22 anni... lei non più di 30.
"È la prima volta che lo fai con una come me vero?"
"Sì... si vede?.
"Non preoccuparti, rilassati e cerca di essere te stesso... abbiamo tutto il tempo... non capita spesso di trovare dei bei ragazzi giovani... Facciamo tutto con calma... Posso chiederti come mai hai deciso di pagare una donna?"
Le spiego cosa mi è successo, la delusione... che non la vedevo da sei mesi, che avevo voglia di fare l'amore dopo tutto quel tempo... Insomma mi sfogo...
Lei ascolta, mi sembra veramente dispiaciuta...
Si spoglia, resta solo con gli slip e un bel reggiseno bianchi, si avvicina comincia a slacciarmi la camicia, poi i pantaloni...
"Stasera sarò io la tua ragazza... per tutto il tempo che vuoi..."
Appoggia le due labbra sulle mie e inizia a baciarmi, prima piano e poi appassionatamente, mi infila la lingua in bocca e mi bacia profondamente...
Mi ha fatto sognare, volare, dimenticare tutto il resto... e credo di averla sorpresa pure io.... avevo 22 anni e sei mesi di astinenza...
Siamo rimasti insieme 4 ore... e non so quante volte abbiamo fatto l'amore... perché io e lei quella sera non abbiamo scopato... abbiamo fatto l'amore come due fidanzati...

Con quella ragazza straniera finì qualche mese dopo, appena congedato.

Fu la prima di tante altre delusioni...
 
Ultima modifica:
Commenta
Registrato
11 Gennaio 2011
Messaggi
839
Reaction score
33
Località
Versilia
Non so se esiste il genoma del punter....
Io credo di esserlo diventato... ricordo benissimo quando, perché e come...
Ero a militare e avevo una fidanzata straniera, che ovviamente in quel periodo non riuscivo a vedere.
Arriva l'estare, sono 6 mesi che non ci vediamo... io innamoratissimo e superfedele... lei arriva a casa mia cin i genitori. Non riesco ad avere la licenza che speravo e nonostante i miei venissero vicinissimo a dove prestavi servizio, (tra l'altro in una bella località di mare) lei decide di ripartire il giorno dopo con i genitori diretti in Jugoslavia per le vacanze. Le chiedo di aspettare, che poteva andare cin i miei a Lignano, io tutti i giorni in libera uscita avrei potuto raggiungerla.
Passo 24 ore di inferno e di incazzatura, il mio comandante capisce che qualcosa non va e mi da 4 giorni di licenza.
Parto immediatamente, avviso casa che sto arrivando, ma mi rispondono che lei è oartita da 19 minuti con i genitori... Faccio l'autostrada da Mestre a Milano guardando oraticamente la cirsia opposta nella soeranza di vedere la loro macchina (che idiota).
Arrivo a casa sconsolato, i miei cercano di tirarmi su il morale, ma ero a pezzi.
Devono partire anche loro e decidono di rimandare la oartenza al termine della mia licenza.
Non voglio, li obbligo a partire, e resto a casa dive i miei nonni si fermano oer farmi compagnia in quei quattro giorni.
La sera decido di andare a fare un giro... Sono incazzato nero!
Mi ritrovo in via XX Settembre.
Era il 1982 e chi è di Milano ricorderà che quella era una via famisa dove trovare le più belle pay della città.
Vedo una sventola bionda con due gambe chilometriche e un bel paio di tette...
Non so come, mi fermo chiedo la cifra.
"Sono 20.000 + 5.000 per la camera..."
"Va bene sali..."
Andiamo in un alberghetto lì vicino, in via Mascheroni.... carino, un po' retrò, camera pulita con lavandino e bidè, bagno fuori...
Non so da che parte cominiare... avevo 22 anni... lei non più di 30.
"È la prima volta che lo fai con una come me vero?"
"Sì... si vede?.
"Non preoccuparti, rilassati e cerca di essere te stesso... abbiamo tutto il tempo... non capita spesso di trivare dei bei ragazzi giovani... Facciamo tutto con calma... Posso chiederti come mai, hai deciso di pagare una donna?"
Le spiego cosa mi è successo, la delusione... che non la vedevo da sei mesi, che avevo voglia di fare l'amore dopo tutto quel tempo... unsimma mi sfogo...
Lei ascolta, mi sembra veramente dispiaciuta...
Si spoglia, resta solo con gli slip e un bel reggiseno bianchi, si avvicina comincia a slacciarmi la camicia, poi i pantaloni...
"Stasera sarò io la tua ragazza... per tutto il tempo che vuoi..."
Appoggia le due labbra sulle mie e inizua a baciarmi, prima piano e poi appassionatamente, mi infila la lingua in bocca e mi bacia profondamente...
Mi ha fatto sognare, volare, dimenticare tutto il resto... e credo di averla sorpresa pure io.... avevo 22 anni e sei mesi di astinenza...
Siamo rimasti insieme 4 ore... e non so quante volte lo abbiamo fatto.

Con quella ragazza straniera finì qualche mese dopo, appena congedato.

Fu la prima di tante altre delusioni...

Non commento il racconto perché sono ovviamente esperienze personali ma rimango colpito, a fronte della moltitudine di OTR missili e mangiasoldi che ci sono adesso del fatto che tu abbia trovato al primo colpo un'OTR italiana , bella, di ottimo carattere, e super economica visto che per 4 ore in camera facendo un bel po' di sigle ti ha preso solo 25000 lire (che rapportate agli stipendi dell'epoca sono equiparabili a circa 50 euro di oggi).
 
Commenta
Registrato
30 Agosto 2012
Messaggi
109
Reaction score
81
Età
61
Località
Milano
Non commento il racconto perché sono ovviamente esperienze personali ma rimango colpito, a fronte della moltitudine di OTR missili e mangiasoldi che ci sono adesso del fatto che tu abbia trovato al primo colpo un'OTR italiana , bella, di ottimo carattere, e super economica visto che per 4 ore in camera facendo un bel po' di sigle ti ha preso solo 25000 lire (che rapportate agli stipendi dell'epoca sono equiparabili a circa 50 euro di oggi).

Era l'82 e allora la maggior parte erano italiane, in via XX Settebre poi erano solo italiane.
25.000 lire erano ben più di 50 € di oggi... La benzina cistava 500 lire, un pacchetto di Marlboro 800 e uno stipe dio medio era di 800.000 lire, e io di decade a militare prendevo 60.000 lire al mese. Io avevo una Renault Fuego 2000 un bellissimo coupé il topi della gamma Renault, comprata l'anno prima e pagara nuova 12.500.000 lire...
Quindi se ti fai i conti vedrai che il valore era diverso...

Le 4 ore furono un duo regalo, una situazione particolare, non la regola.
 
Commenta
Registrato
7 Giugno 2010
Messaggi
112
Reaction score
21
Località
Ovunque c'è profumo di donna
Non commento il racconto perché sono ovviamente esperienze personali ma rimango colpito, a fronte della moltitudine di OTR missili e mangiasoldi che ci sono adesso del fatto che tu abbia trovato al primo colpo un'OTR italiana , bella, di ottimo carattere, e super economica visto che per 4 ore in camera facendo un bel po' di sigle ti ha preso solo 25000 lire (che rapportate agli stipendi dell'epoca sono equiparabili a circa 50 euro di oggi).


Verissimo!
Ha avuto un culo della ma*****
Se penso che la mia prima scopata (tentativo) l'ho avuta con una OTR brutta e sdentata di circa 45 anni, io ancora vergine e 16enne... puoi immaginare che delusione!
Certo, sono stato trascinato in quell'esperienza da amici più grandi, probabilmente se fosse dipeso solo da me non ci sarei mai andato con una donna simile.
Dopo di allora non andai più a puttane per molti anni, e forse fu anche per questo che mi sposai molto giovane. Non capivo ancora se erano più puttane le OTR che qualche volta incontravo per strada o quella che mantenevo dopo il matrimonio e che mi mandava sistematicamente in rosso il conto corrente. Così una sera decisi di riprovare... Fu un altro tremendo fiasco!
Probabilmente ero io che non ci capivo niente delle donne e ancora, nonostante l'età e l'esperienza, non ci capisco molto nemmeno adesso. Sta di fatto che la mia carriera di punter è sempre stata saltuaria e difficile fino a quando, qualche anno fa, incontrando una OTR di colore, ho fatto pace con le puttane.
Ed ora eccomi qui a scriverne di tutti i colori... :prankster2:
 
Ultima modifica:
Commenta
Alto