bruxelles | La Community di PUNTERFORUM

bruxelles

Registrato
6 Maggio 2008
Messaggi
211
Reaction score
1
facilmente raggiungibile con ryanair a pochissimi euro
mi son trovato bene una volta casualmente di passaggio anni fa e ci sono ritornato già due volte.
Il motivo ?
Le ragazze in vetrina di Gare du Nord!
Ammetto,ho la passione per la vetrina,dopo varie frequentazioni fra loft italiane,bordelli tedeschi etc.etc.ho trovato la mia dimensione.
Vai alla stazione di Gare du Nord,scendi verso Rue D'Arschott e sei arrivato
Ci saranno circa 50 vetrine,si va dalla gran bella gnocca alla balena nera,ce n'è per tutti i gusti
Con 50-60 fiorellini fai la tua scopatina tranquilla.
Diciamo che deve piacere la vetrina..il posto è pieno di personaggi strani che camminano su e giu',puoi assistere davvero ad un buon spettacolo di "zoo umano"
Volendo un buon peep-show all'angolo per una pippetta di alleggerimento
Ciao
 
Registrato
28 Aprile 2008
Messaggi
211
Reaction score
15
Località
in zìr par la Rumagna
Non ci sono mai stato.....ma mi hai fatto tornare tanto in mente la cara e vecchia Amsterdam di 20 anni fa.............specialmente per le pippette di alleggerimento nei peep...... :biggrin: :biggrin:
 
Commenta
Registrato
15 Novembre 2008
Messaggi
119
Reaction score
1
Visitato frequentemente anche io.
L'ultima volta non ho consumato, perché i prezzi avevano cominciato ad alzarsi in maniera inquietante. Le ragazze, dalla vetrina, ti fanno cenno di 50 rose, ma poi dentro cominciano a contrattare (per dire, con 50 rose solo una posizione) e i prezzi levitano. Alla fine non ho consumato, per quanto resti una bella passeggiata da farsi. Ecco, magari da evitare di sera, che si riempie di spacciatori e ubriachi.

Hardi76
 
Commenta
Registrato
15 Novembre 2008
Messaggi
119
Reaction score
1
Sono a Bruxelles in questi giorni e ne ho approfittato per un giro nel quartiere a luci rosse. Che dire? Solita struttura, ma a questo giro il livello delle ragazze si è alzato molto; tra l'altro, per gli interessati, c'è anche un certo numero di donne che rientrano nel genere milf.
Ho avuto modo di concludere con una bella mora dal corpo mozzafiato, per 50 piade con 3 piade richieste per la signora che gestisce il posto (questa è nuova...). Per quell'offerta ti danno 15 minuti, ne ho strappati 20, e più posizioni. Poi resta il fatto che lo si fa in uno scannatoio e l'ambiente è un pò greve, ma insomma.
Una di queste sere vado in un club e vi faccio sapere.

Hardi76
 
Commenta
G

Guest

Ospite
Ospite
Ho visitato il quartiere a luci rosse di Bruxelles nel mese di gennaio per la prima volta: effettivamente ce n'è per tutti i gusti. Correggo i prezzi: con 40 euro ricevi bj + varie posizioni. Io ho dato 50 per extra-time. Cosa dire di più? in positivo la qualità delle ragazze, giovani e belle (la quasi totalità bulgare e rumene), alcune veramente strafighe. Quelle testate gentili disponibili, volonterose e persino simpatiche anche se mi parevano un pò inesperte. In negativo 1.il tempo a disposizione: 20 min., 2. lo scannatoio, un letto dietro a una tenda (il locale è condiviso da più ragazze).
 
Commenta
Registrato
25 Gennaio 2009
Messaggi
5
Reaction score
0
Per quelli che vengono nel Belgio, esiste lo stesso quartiere ad Anversa! Più controllato quindi più sicuro (meno rischi di furto...!) Si chiama VT (Villa Tinto)
 
Commenta
Registrato
15 Novembre 2008
Messaggi
119
Reaction score
1
Nel mio ultimo viaggio sono stato al "Bermude" (http://www.lebermude.com/ )mini centro benessere con ragazze annesse. Le foto del sito sono decisamente generose con il posto, che senza essere una bettola, non è sicuramente di gran classe. Ingresso a 20 Euro, mi pare, consumazione obbligatoria, asciugamano fornito dalla direzione e libero accesso a sauna, bagno di vapore e idromassaggio. Ai piani superiori ci sono delle camere con letti, specchi e televisori su cui vengono mandati film porno a nastro.
Le ragazze che girano sono libere professioniste, non sono personale del locale, e i prezzi variano. Alcune propongono massaggio con BBJ RAI1 e altre direttamente il finale, senza nessun massaggio. La qualità è media e il numero non eccessivamente elevato (ne ho viste 4, nell'arco della serata). E' un posticino grazioso dove passare un pò di tempo in relax, senza farsi aspettative enormi o attendere di trovarsi un FKK come l'Oase. Io ho avuto modo di passare del tempo con una brasiliana, carina, con la quale mi sono divertito parecchio per 50 Piade. Ah: occhio, che nella sauna si trovano anche dei saltuari omosessuali; chi non è interessato all'argomento, è avvisato.

Hardi76
 
Commenta
Registrato
20 Marzo 2010
Messaggi
1
Reaction score
0
Innanzi tutto, un saluto a tutti i punter. Voglio parlarvi della mia esperienza in quel di Bruxelles avvenuta tra l' 8 e il 11 giugno scorsi.
Una precisazione e una premessa: questa è la mia prima recensione sul forum benché sia iscritto da alcuni mesi, non perché sia un vampiro delle esperienze altrui, ma semplicemente perché è da mesi/quasi un anno che non mi sono più goduto le gioie del sesso. Non per scelta, ma perché in questa vita tutto ha un costo, e le signorine pure ... e quando hai delle difficoltà e altre priorità, allora succede che passa del tempo tra un incontro e un altro.
Allora, arrivo a Bruxelles l' 8 giugno di pomeriggio per motivi ufficialmente diversi dal dolce su e giù; nonostante la stanchezza verso le 20 decido di fare un sopralluogo esplorativo (solo per farmi un' idea di quello che avrei trovato) a Gare du Nord – Rue d' Aerschot (cioè la via a luci rosse) sulla scorta delle informazioni reperite sul forum, sul sito gnoccatravels http://gnoccatravels.prophp.us/it/belgi ... elles.html e su quello che si vede su Youtube digitando 'red light brussels' http://www.youtube.com/results?search_q ... ssels&aq=f . [Apro una parentesi per dare indicazioni per raggiungere Rue d'Aerschot: prendete la linea della metro numero 3 direzione Esplanade, o la linea 4 direzione Gare du Nord; arrivati alla stazione potete uscire direttamente a Rue d' Aerschot, ma se vi capita di uscire a Bolivar girate sempre a sinistra (tre volte in tutto) costeggiando la stazione e vi trovate nella via di cui sopra].
Dopo aver fatto su e giù per la detta via (lunga ca 850 metri secondo GoogleMaps), me ne ritorno in albergo un po' frastornato dalla tanta roba in vetrina a cui non ero abituato e dalla taglia delle signorine (tutte abbastanza stangone per me che non sono un gigante), che dalle vetrine con la manina mi facevano ciao. L' impressione che ho avuto è che la qualità delle ragazze sia buona, ma per gli amanti dei generi esotici/etnici va male perché ci sono solo europee (e mi sembra che l' est sia molto presente, come infatti leggerete): niente africane, niente sudamericane, niente asiatiche, per lo meno in questo periodo.
Il giorno propizio per ... diciamo ... fare, è il pomeriggio dell' 11 ed alle 15 circa mi trovo a fare la scelta della bella da incontrare per prima. C' è un certo imbarazzo lì per lì da parte mia, ad entrare quando per strada passa chiunque e le macchine che passano lungo la via rallentano per ammirare la fauna della via. [Apro un' altra parentesi per notazioni di sociologia urbana: questa è una via che da una parte ha il muro della stazione e dall' altro le vetrine, ma tra una e l' altra spesso all' inizio della via ci sono anche locali peepshow, negozi e kebab; e siccome ci sono circa cinque o sei traverse che da Rue d' Aerschot portano su un' altra via più trafficata, capirete che di gente a spasso ce n' è. Ho anche notato due sulla carrozzella che bussavano alle vetrine per poter praticare sesso orale alle tipe, ma dall' altra parte del vetro venivano fatti ampi segni di no]. Quindi, per tornare a noi, mi decido e opto per una castana dal viso piuttosto amichevole e fisicamente gradevole, anche se non esplosiva. Si trova in una vetrina grosso modo all' altezza di un' insegna quadrata bianca con la scritta marrone Euronight con la E scritta in grande. Una volta entrato, la ragazza mi spiega che il menu consiste in 40 baiocchi per il piatto base (preliminare e una posizione) o 50 (preliminare e due posizioni), per una durata di 15 minuti, poi mi accompagna dove c' è il suo letto (le alcove sono divise da separè/tende); qui mi chiede che piatto scelgo e se voglio (e non è obbligatorio) potrei dare qualcosa a 'madame'. Siccome in un bordello vero non c' ero mai stato faccio 40 per lei e 10 per madame (so che qualcuno di voi penserà che sono matto, però boh, mi son detto magari poi fanno storie o mi trattano male, e poi sotto sotto volevo fare, una volta tanto, quello che non sono, cioè 'il signore'). La ragazza, che dice di avere 22 anni ed essere bulgara, va da 'madame' e in un attimo torna da me; inizia abbracciandomi e strusciandosi molto, mi spoglio e resto in mutande e lei si toglie il reggiseno, ci stendiamo sul letto (che per fare sesso è scomodissimo perché è a una piazza), la accarezzo un po' da per tutto; noto le tette rifatte (bene comunque perché non ci sono cicatrici e non sono troppo dure), la sbaciucchio sulle guance, sulle spalle, sulle tette (sinceramente non ho cercato la bocca) e nel frattempo mi pratica una specie di massaggio con la coscia e il ginocchio sinistri sull' inquilino delle mutande. Con fare molto da porca mi chiede se voglio cominciare e al mio ovvio sì, ci tolgliamo le mutande, e inizia il preliminare gommato. Tuttavia, non avendo scopertomi tutto il membro, le dico (cerco di farle capire) di togliere il condom per poter sistemare l' attrezzo e una volta scopertolo (lo faccio io lavorando la base del birillo) lei va da 'madame' e torna con un altro preservativo, quindi mi rincappuccia e ricomincia con il bj di discreta fattura, accompagnato da carezze ai gemelli di famiglia. Quando il compare raggiunge la consistenza dovuta mi chiede se voglio fare l' amore, e dopo essersi lubrificata mi sale sopra e iniziamo a cavalcare con le mie mani che l' accarezzano e lei che emette gemiti di finto piacere, ma finge bene senza esagerare. Dalla tenda a fianco sento che qualcuno è arrivato a destinazione con soddisfazione. Mentre la mia signorina fa su e giù sul mio birillo, sento che vengo anch' io, siccome vede che mi sono fermato con le mani, mi chiede se voglio cambiare posizione (nell' immediato non ci avevo fatto caso, ma a posteriori, ripensandoci, in questo frangente non mi tornano alcune cose: siccome avevo scelto il menù base non mi avrebbe dovuto fare questa domanda, a meno che la donzella non abbia preso 50 per lei e dato niente a madame, che non poteva ascoltare le contrattazioni; ma allora avrebbe potuto fare anche il triplo gioco: cioè prendere 50 per lei per fare solo una posizione e farmi venire così senza chiedermi il cambio di posizione, visto che i patti erano quelli, e senza dare a nulla a madame. Boh? Forse le stavo simpatico) ma le dico che sono venuto, ed a voce alta mi domando perché. Lei, con fare simpatico, mi risponde che sono troppo eccitato. La ragazza resta ancora un po' sopra di me stesa, con il compare ancora dentro, chiedendomi se lavoravo e cosa facevo (chiacchiere difficoltose visto il mio scarso francese). Finita la festa (per fortuna che a differenza della signorina che avrei incontrato dopo, questa non aveva il cronometro in mano – che tanto non sarebbe servito) ci alziamo, ci puliamo (scottex e salviette umidificate), e lei torna in vetrina mentre mi rivesto. Quando esco dal retro, lei sta sulla porta, mi si avvicina, ci baciamo e ci salutiamo. Esperienza da giudicare su due voci: positiva la parte sociale, ragazza molto affabile e carina; meno quella sessuale, perché non dico che ho sparato a salve perché comunque il biscotto l' ho pucciato, ma sono venuto quando non volevo.
Fatto ciò vado in albergo mi sistemo, faccio qualche giro per Bruxelles visto che faceva bel tempo, che lì è merce rara, e poi mi dirigo ancora nella via del piacere poco prima delle 18. Bruttissimo orario perché c' è il cambio della guardia (o stavano tutte a trombare, ma non credo perché sbirciando vedevo che molte si stavano vestendo, alcune uscivano, ed altre entravano dalle vetrine): ho percorso tutta la via in su e in giù e di ragazze in vetrina ne ho viste 4/5. Mi metto ad aspettare verso l' inizio della via (per inizio della via intendo la parte sud, quella più vicina al centro), sperando che si ripopoli di fauna e vedo su alcune vetrine dei cartelli che non avevo visto prima (chissà perché?) con degli orari che dicevano 6-12, 12-18, 18-24, 24-6 e scritte che dicevano 'demande serveuse' (cercasi cameriera). Staziono nei pressi di un 'locale' con le serrande abbassate, chiamato Tavern, nel quale avevo puntato delle 'cameriere interessanti'. Quando le serrande vanno su, vedo del movimento all' interno e noto una biondona che si aggiusta il top del costume e faccio per entrare. Entrato, vengo attorniato da tre topone sul metro e settantacinque (oltre alla bionda occhi azzurri c'erano due brune), al che comincio a muovere le braccia e le mani come a dire 'accidenti quanta roba' e da dietro sento che alcuni giovani passanti ironizzavano sul fatto che andavo a trombare. La più intraprendente, una mora coi capelli alla Moira Orfei (per fortuna solo i capelli visto che era veramente bona), mi fa il computo del menu che è uguale a quello sopra. Smaltita l' eccitazione da astinenza con la bulgara, decido di fare 50, come tiro fuori il portafoglio mi dice che non devo regolare la cosa lì e che devo andare nel retro, anche qui diviso da tende interne. Alla sistemazione dei conti mi chiede anche lei se voglio dare qualcosa a 'madame' (come sempre ciò non è obbligatorio), e faccio 50+5. Capisco che avrei dovuto contrattare almeno un po', ma non mi riesce. Mi spoglio e noto che il posto è un po' meglio del precedente sembra un po' più in ordine, c' è il letto a una piazza e mezza, ci sono degli specchi intorno al letto, però la stanza è scura. Chiedo alla ragazza, che è rumena di anni 30 (così ho capito e gliel' ho chiesto una seconda volta perché ne dimostrava molti meno), se può aumentare la luce, ma non si può, ed è un peccato, perché con più luce me la sarei goduta di più. E' veramente bella di viso e fisico: ha gli occhi tipici della paracula (e infatti...leggere oltre per capire) gli zigomi alti, fisico tonico, di tette una terza, un culo da favola e delle cosce ben fatte. A differenza della precedente questa è molto più distaccata: si spoglia come stessimo in uno spogliatoio di una palestra, si lubrifica, niente effusioni, niente porcaggine. Comincia gommandomelo e ciucciandomelo, la invito a mettersi un po' di traverso – per quanto consente un letto ad una piazza e mezza – così posso carezzarla e mettere le mani su quel bel capolavoro che ha dietro, la tipa acconsente senza entusiasmi. Dopo un po' che operava mi chiede se avessi finito, se fossi venuto, dopo aver controllato che non era così (la tipa-topa c' aveva provato) mi chiede di fare l' amore, al che opto ancora per la posizione con lei sopra, perché volendo trombare il più possibile in un giorno mi sembrava logico scegliere la posizione meno 'faticosa'. Comincia a cavalcare (che belle cosce che c' ha) ma resta distaccata e lontana, con le mani appoggiate sul letto e le braccia belle dritte; non si piega per strusciarsi su di me manco un po', finge piacere (meno bene dell' altra), faccio per carezzarle i capelli ma mi dice che non posso (ed effettivamente avrei buttato giù quell' impalcatura che c' aveva in testa), allora provo ad accarezzarle il viso, ma anche qui nisba perché c' ha il make-up e non vuole. Di tanto in tanto le incrocio lo sguardo e mi fisso su di lei, e lei pare rispondere a questi sguardi e abbozza dei sorrisi che come si stanno per fare un po' più convinti gira repentinamente la testa a destra o a sinistra. Le dico che è molto carina e lei mi ringrazia, poi però mi invita a cambiare posizione, allora la prendo da dietro, in piedi, e comincio a stantuffare, ma causa la sua altezza (o della mia, visto che sono uno e settanta barando un po') sta un po' scomoda e allargando le gambe si appoggia con le ginocchia sul letto, trovata la chiave di volta del sistema ci do dentro e stantuffo in allegria. Non avrei voluto più smettere: con le mie mani sul suo bacino e il suo bel culo che era un morbido sofà stavo da dio. Poi però la ragazza accortasi che non venivo (e col ciufolo che venivo, avevo svuotato tre ore prima) mi dice che il tempo sta per finire (che il tempo stesse per finire, lì per lì, credevo proprio che fosse un' invenzione della furbacchiona – comunque se ha rubacchiato, ha rubacchiato poco perché appena prima d' entrare stavo smssaggiando, e dopo, quando sono uscito, ho controllato l' ora e ho visto che erano trascorsi una ventina di minuti), si stacca e inizia a ciucciarmelo per accelerare la cosa, e dopo qualche slinguazzata giungo finalmente al capolinea. Mi toglie il condom usando lo scottex, ci puliamo (salviette umidificate e scottex come sopra) e faccio in tempo a chiederle se ha un ragazzo, mi dice di no perché non ha tempo, e torna in vetrina per diventare ancora oggetto del desiderio di qualche altro passante. Alla fine dava l' idea di essere un pochino (ma proprio un pochino ino ino) meno scontrosa che all' inizio: sarà che l' ho assecondata e non ho forzato la mano (ma non mi sarebbe riuscito perché sono di carattere mite e cerco di non guastare quello che 'si crea' – messo tra mooolte virgolette). Vado all' uscita mi saluta, ricambio e saluto anche la bionda (beh, stava lì all' ingresso mi pareva cattiva educazione non farlo), l'altra mora non l' ho vista in zona.
Rientro in albergo e mi butto sul letto e mi dico '5 minuti e poi mi sistemo'. Dopo circa un' ora e mezza alzo il culo dal letto e vado a farmi la doccia. Vista la fame atavica e il fatto che il birillo, ripensando alle esperienze della giornata, rialzava caparbiamente la testa, decido di virare sulle stradali, che come dice gnoccatravels sono presenti su Avenue Louise. Sempre sperando che qualcuna di loro abbia bottega nei pressi del luogo dove passeggia, visto che ero a piedi. Su questa scelta influisce il fatto che Gare du Nord di notte non dovrebbe essere un bel posticino. Mi trovo in loco verso le 22 e 30. C' è una fermata della metro delle linee 2 e 6 che si chiama appunto Louise, da lì ho perso il tram 94 che percorre la via. Beh è stato un buco nell' acqua totale: non ne ho vista manco una facendo un po' di strada in tram e un po' a piedi; fino alle 23 non ho visto anima viva (nel senso delle signorine – qualcuno a spasso c' era. Anzi per essere più esatti dopo due fermate di tram, c' era un assembramento di gente che stava a bere birra e ascoltare musica il cui unico motivo faceva più o meno: 'unz unz unz', che a me da l' urto di nervi). Comunque ribadisco che ho percorso solo il tratto finale a piedi, le zone più vicine diciamo al centro le avevo fatte in tram, ma non avevo avvistato nulla.
Me ne ritorno con le pive nel sacco perché un' altra cartuccia l' avrei sparata volentieri.
Allora faccio il bilancio dell' esperienza. Giudizio per me sostanzialmente positivo, anche se devo dire che per 4 giorni avevo pensato a 4 incontri (calcisticamente parlando, un pareggio fuori casa è sempre un buon risultato). Per stanchezza il primo giorno, per motivi terzi gli altri due, a disposizione mi restava il pomeriggio del quarto: la rimonta era pressoché impossibile. Comunque l' esperienza con le ragazze è nel complesso positiva con entrambe: la prima carina ma non una strafica, era più porca e gentile assieme, direi portata per il mestiere; l' altra più fredda, ma molto bona. Per esser chiari io una così me la sarei potuta trombare solo pagando, e così ho fatto.
Tornato a casa, mi metto davanti la tastiera cerco info più dettagliate sulle stradali (farlo prima no eh?) e noto un link su youtube che non avevo visto digitando le parole di cui sopra, dice che c' è una certa attività stradale nella zona del Teatro Reale Fiammingo in sigla KVS (iniziali appunto di Teatro Reale Fiammingo scritto in lingua fiamminga) che è quel palazzo dalla righe orizzontali bianche e marroni (ho controllato) che si vede nel filmato http://www.youtube.com/watch?v=Fv8R0j3bQfM poi digitando 'brussels prostitution' appare questo link interessante http://www.youtube.com/watch?v=zYcRKxIsogo perché nel testo di commento, scritto da gente che si lamenta della prostituzione di strada a Bruxelles – un certo comitato Alhambra – fa un i nomi dei luoghi del meretricio: KVS, Quai au Foin, Rue Van Gaver, Rue des Commerçants, Rue de l' Epargne, Rue de Laken. Tutte vicinissime tra loro, ed a circa un kilometro di distanza da Gare du Nord! Pazienza sarà per un altra volta.
Tanto dovevo alla comunità.
 
Commenta
Registrato
15 Novembre 2008
Messaggi
119
Reaction score
1
Ennesimo viaggio di lavoro e, stavolta, un collega mi segnala un locale chiamato Cafè Le Coin, in quel di Bruxelles.
Ci arrivo in una giornata calda e scopro che sta dentro una via di raccordo, praticamente invisibile, circondato da case. A una traversa, all'angolo come da nome, c'è l'ingresso di un piccolo cafè. E quando dico piccolo, intendo piccolo. Si entra e ci sono 4 tavolini, vicinissimi e a tre passi c'è un bancone non più lungo di un metro con davanti due divanetti. Ai tavolini sono sedute diverse donne che vanno dalla ventina alla quarantina (forse un paio anche oltre) e dall'aspetto variegato. Chiariamo che non è pieno di strafighe e non ci si deve aspettare la media del FKK tedesco. Però ci sono ragazze giovani e molto carine e signore ben tenute, che possono essere una piacevole sorpresa.
Arrivati al cafè, la porta è chiusa e viene aperta dall'interno, dopo che la padrona del bar (una signora spagnola, di poche parole) vi da un'occhiata alla telecamera. L'interno è silenzioso, a parte la musica dalla radio, e la gente praticamente non parla. Diventa un po' inquietante stare lì seduti e guardarsi in giro, anche perché le donne tendono a fissarvi e a sorridervi. Nessuna si alza per venirvi a rompere le scatole e attendono un vostro cenno di capo per muoversi, ma sicuramente, alla lunga, può risultare fastidioso non poter girare lo sguardo perché c'è una che vi fissa sorridente.
Alla mia prima visita ho passato mezz'oretta a guardarmi in giro e poi avevo addocchiato una ragazza sulla ventina, bionda, tipo velina. Ci siamo sorrisi un paio di volte, ma ho esitato troppo e un altro tizio è arrivato e se l'è portata via. Mentre ragionavo sul da farsi ho guardato la tizia che mi fissava con un sorriso tipo paresi da quando ero entrato e l'ho studiata: matura, sui 40-45, mora, occhi splendidi, il corpo non pareva male. Le faccio cenno e lei si alza. La seguo oltre una porticina e contrattiamo. La tariffa media è di 50 piade di cui 30 vanno a lei e 20 vanno alla padrona del locale per l'affitto della camera al piano di sopra, la tariffa prevede mezz'ora di bj e rai1, pagamento anticipato. Occhio: alcune cercano di fregarti e ti chiedono 50 più 20 per la padrona. Io, sapendo della trappola, ho risposto di avere sempre pagato 50 e la signora è retrocessa.
Si fa dare delle lenzuola pulite dalla proprietaria e saliamo le scale. Troviamo le camere occupate e rimaniamo a parlare sul pianerottolo, dopo qualche scambio di battute, attratto da occhi e sorriso provo a baciarla e ci sta. Ci si da sotto di FK, fino a quando una porta non si apre e passa la biondina di prima con il suo accompagnatore. Entriamo nella stanza, molto piccola, lei prepara il letto e io mi lavo nel lavandino e bidet che sono lì a disposizione. Vedo che c'è una doccia e scopro che, per un sovrapprezzo, si può usare. Iniziano le danze, FK a lungo, lei si spoglia e il corpo, pur non essendo più giovane rimane tonico (peccato per il seno, un po' cadente). Mi fa stendere e mi pratica un bj ottimo, profondo e forte, mentre io digitalizzo rai1. Poi si scusa, dice che le piace scopare, ma il tempo stringe, e mi sale sopra per cavalcarmi. Intanto mi bacia ancora e io mi dedico alle sue tette, mentre l'immagine di noi due che ci diamo sotto si riflette negli specchi alle pareti. Cambio posizione, la metto prima alla missionaria e poi a pecorina e vengo stringendo il suo culo, durissimo. Ci laviamo, due chiacchiere, poi si torna giù dove ci salutiamo e me ne vado.
Alla seconda visita ragazze giovani non ce n'erano e le altre signore più mature non mi attiravano, oltre al fatto che non volevo fare un secondo giro con la precedente. Sto lì a bere e decido di prendermi mezz'ora, non si sa mai, magari la bionda è in camera con qualcuno, altrimenti me ne andrò al quartiere a luci rosse. Dopo una decina di minuti entra una giovane mora, fisico da velina, molto carina. Si siede davanti e mi sorride, poi ride leggendo la mia maglietta e decido di provare. Cenno, ci alziamo, do le piade, saliamo e stavolta si arriva al secondo piano, dove c'è una camera molto più spaziosa, con un letto matrimoniale. Si spoglia e il fisico è molto carino, tette a parte che hanno una forma strana (delusione, a 'sto giro, proprio io che sono fissato sulle tette). Anche qui FK, bj, posizioni varie e vengo dentro il goldone. Due chiacchiere e poi me ne vado, per quanto lei sia stata più fredda, rispetto alla prima.
Non ho avuto modo di tornare, perché il lavoro non mi ha concesso tempo, ma comunque è un posto che merita una visita. Basta non aspettarsi, l'Oase, ovviamente. Anche solo per l'atmosfera onirica di quel posto, che pare sospeso nel tempo, merita una cappatina.

Hardi76
 
Commenta
Registrato
3 Giugno 2010
Messaggi
94
Reaction score
1
ciao sono proprio a bruxelles in queste ore e la tua dritta, caro Hardi mi sarà utile.
cosa intendi per l'Oase, è sempre a Bruxelles?
naturalmente recensirò
ciao e grazie
 
Commenta
Registrato
15 Novembre 2008
Messaggi
119
Reaction score
1
Ciao Armandone,

no, no, l'Oase si trova in Germania. Dicevo solo che l'organizzazione del Cafè Le Coin è simil-FKK: entri, ti siedi, bevi qualcosa, scegli la ragazza, sali in camera. Ma la media delle ragazze non è sicuramente all'altezza di un luogo come l'Oase (dico per sentito dire, eh? Non ci sono mai stato).
Poi, ripeto, io ho avuto due buone occasioni e le ho colte, magari va così anche a te. ;)

Hardi76
 
Commenta
Registrato
26 Gennaio 2011
Messaggi
13
Reaction score
0
Re: bruxelles --- Trans

Per chi e' interessato ai trans puo' rivolgersi qui www.chloee.be, una casa dove sono presenti 4 shemales.

Le prestazioni variano da 90 a 200 rose su 4 tipologie di servizio. Io ho optato per un servizio 3 con lei attiva e devo dire che ritornero' non appena avro' la possibilita'

Guzman
 
Commenta
Registrato
19 Febbraio 2011
Messaggi
1
Reaction score
0
Interessante questa discussione su Bruxelles, sembra una città interessante, comunque mi dicono che un posto interessante per gli amanti del soapy massage orientale e' un posto chiamato bankok massage mi sembra a warmbad strasse o qualcosa del genere. Ciao
 
Commenta
Registrato
26 Gennaio 2011
Messaggi
13
Reaction score
0
pegaso145 ha scritto:
Interessante questa discussione su Bruxelles, sembra una città interessante, comunque mi dicono che un posto interessante per gli amanti del soapy massage orientale e' un posto chiamato bankok massage mi sembra a warmbad strasse o qualcosa del genere. Ciao


La mia scelta e' stata la Latina, veramente safada.

Le 4 opzioni:

Uno: Tu attivo
Due: Solo lei attiva
Tre: Tutti e due attivi
Quattro: Cumshot

Saluti
 
Commenta
Registrato
24 Aprile 2008
Messaggi
5.981
Reaction score
140
Hardi76 ha scritto:
Ennesimo viaggio di lavoro e, stavolta, un collega mi segnala un locale chiamato Cafè Le Coin, in quel di Bruxelles.
Interessante locale... e il fatto che non ti saltino addosso in 10 appena arrivi è un plus notevole (va bè che ormai ho le scuse pronte in tutte le lingue, da 'i just do it, sorry, i need to recharge' a 'me gusta mirar ante') che non so se siano sintatticamente corretti ma fa lo stesso.
Conoscete altri simili locali? Come al solito l'Internet-ricerca trova poco, salvo un sito simil punter in francese dove recensiscono alcune donzelle del locale
Ho una trasferta fra qualche settimana e c'è caso che abbia 1-2 giorni liberi senza colleghi stracciaminchia dietro
 
Commenta
Registrato
15 Novembre 2008
Messaggi
119
Reaction score
1
Dunque, c'è un sito che si trova qui http://www.youppie.net/forum/ . E' la versione belga di PunterForum e ci sono recensioni abbondanza, con ampia letteratura su BXL. Altri locali simili non ce ne sono, si passa per i centri massaggi e per l'immancabile quartiere a luci rosse.
Io domani parto per FKK e faccio anche un salto a Bruxelles, magari vedo se trovo cose nuove da recensire.

Hardi76
 
Commenta
Registrato
24 Aprile 2008
Messaggi
5.981
Reaction score
140
grazie quel sito l'avevo beccato. Io comunque son riuscito ad andare al quartiere luci rosse ma non al locale perché mi hanno ammazzato di cibo e non ce la faccio a muovermi. Avevo provato domenica ma era chiusa la saracinesca (tardo pomeriggio). Per il quartiere, ora che torno vi racconto,ma segnalo solo due cose
a) ma andarci alle 18 o alle 6 del mattino ora di cambio turno, ne mancano la metà e/o sono scazzate perché son 12 ore che son lì
b) Divertentissimo vedere il puttan tour in auto: questi vanno a due all'ora nella strada delle vetrine per fare il PT dalla macchina! Ma cazzo parcheggiate quella fava di suv e andate a piedi!!
 
Commenta
Alto