Depenalizzazione atti osceni e contro la pubblica decenza. | Pagina 3 | PUNTERFORUM

Depenalizzazione atti osceni e contro la pubblica decenza.

Registrato
29 Novembre 2010
Messaggi
2.895
Reaction score
289
Località
Lombardia
1) Esatto, ovvero la sanzione penale, a prescindere dai luoghi frequentati dai minori o le relative immediate vicinanze.
2) Da quello che so, le relative spese processuali in campo penale non sarebbero state tanto minori.
3) Esatto.
4) Si rischia e si rischiava di pagare più delle loft, salvo far appannare o coprire i vetri dell'auto alcova in questione.

A) Sarà il Prefetto che stabilirà la somma della relativa sanzione, anche nella fattispecie colposa in merito.
B) Giustamente, si avrà una riduzione di lavoro per la giustizia penale, la quale è molto più massacrante di quella civile per chi subisce le connesse sanzioni e processi.

- Fino al 2000 gli atti osceni erano puniti con una multa (sanzione pecuniaria del delitto in campo penale) e la relativa condanna veniva scritta nel casellario giudiziale come tutte quelle penali. Dopo il suddetto anno, è stato introdotto un D.Lgs. che ha depenalizzato unicamente tale fattispecie illecita, lasciando inalterata quella dolosa. La Cassazione ha dichiarato che sussiste quest'ultima se si sta in un luogo facilmente frequentabile, come un parcheggio asfaltato senza luci. Invece, se la medesima zona non fosse frequentabile, come una strada di campagna in orario notturno, si hanno gli atti osceni colposi. Il tutto valevole per chiunque.

- Se si svolgesse oggi la detta operazione, sussisterebbe in merito la sanzione amministrativa fino a 15.000,00 per tutti i corrispondenti trasgressori.
Errata corrige. Riscrivo i relativi punti corretti.
4) Esatto. Però, solo se nella scuola in merito sono presenti i rispettivi alunni. Il tutto anche se i relativi atti sono compiuti nelle immediate vicinanze e questo non grazie al Decreto Legislativo in questione, ma già dal 2009.
5) Si rischia e si rischiava di pagare più delle loft, salvo far appannare o coprire i vetri dell'auto alcova in questione.
 
Commenta
Registrato
2 Ottobre 2008
Messaggi
668
Reaction score
8
ma non hanno tutti i torti a punire con pesanti sanzioni amministrative persone così stupide da fare atti sessuali in un luogo pubblico?
andiamo...se lo meritano...vadano in un luogo privato e fine del problema

Beata gioventù, ai nostri tempi la prima automobile significava poter fare sesso con la ragazzetta di turno.
Significa, cioè, che una volta era normale appartarsi in un luogo buio per scopare
 
Commenta
Registrato
13 Maggio 2013
Messaggi
31
Reaction score
1
Scusate...

ad un certo punto, ho perso il filo con tutti sti tecnicismi...

provo a tradurre per i profani, visto che mi sembra chiaro che in Italia tromabno solo gli avvocati!!! ;)

Vediamo se ho capito...

Trombando con le OTR:

1)_ Non si rischia più il gabbio, nemmeno a livello teorico.

2)_ Ci si becca un multone che di questi tempi, come hanno detto altri, forse era meglio il gabbio...

3)_ Che tu stia trombando con la tua fidanzatina o con una OTR, il rischio è identico.

4)_ Se trombo nel cortile di un asilo perché sono un fottuto malato di mente da internare e ne ho trovata una sciroccata almeno quanto me, è ancora un reato penale. (sia chiaro, era ipotetico)

5)_ Ad un certo punto qualcuno ha detto che si rischia di pagare di più con una loft... o ho capito male?

A questo punto, mi sorgono alcuni interrogativi:

A)_ Chi e come decide se pago il minimo o il massimo? (almeno sui "vietato fumare", spiegavano esplicitamente che in caso di trasgressione davanti a una che aveva evidentemente fornicato, la multa era doppia)

B)_ Ma ndo cacchio se pò scopa' sereni in questo paese??? Con tutti i problemi che abbiamo, si occupano di questo???

Da tutto ciò, ne concludo:

_ Dai 18 a circa i 25 anni (età in cui sono andato a vivere solo soletto) trombavo come un riccio con le mie amichette no-pay in macchina: non sapevo di essere stato un pericoloso criminale plurirecidivo!!!

_ Per l'orgia a piazza del Popolo, tocca ancora aspettare

1) il gabbio si rischia comunque al livello teorico: "Si applica la pena della reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi se il fatto e' commesso all'interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori e se da ciò deriva il pericolo che essi vi assistano."
2) Esattamente. Machiavelli diceva che l'uomo dimentica più facilmente la morte del padre, che la diminuzione del patrimonio
3) in teoria si, di fatto dubito, perchè comunque le zone bazzicate dalle otr sono note alla polizia
4) vedi punto 1
5) non ho capito perchè
A) il prefetto o il GdP
B) a casa, se abiti al primo piano o al piano terra, preoccupati di calare le tende alle finestre. E comunque mai sul balcone/terrazzo, a meno che non affacci su una resede esclusiva.
 
Commenta
Registrato
29 Novembre 2010
Messaggi
2.895
Reaction score
289
Località
Lombardia
1) il gabbio si rischia comunque al livello teorico: "Si applica la pena della reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi se il fatto e' commesso all'interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori e se da ciò deriva il pericolo che essi vi assistano."
2) Esattamente. Machiavelli diceva che l'uomo dimentica più facilmente la morte del padre, che la diminuzione del patrimonio
3) in teoria si, di fatto dubito, perchè comunque le zone bazzicate dalle otr sono note alla polizia
4) vedi punto 1
5) non ho capito perchè
A) il prefetto o il GdP
B) a casa, se abiti al primo piano o al piano terra, preoccupati di calare le tende alle finestre. E comunque mai sul balcone/terrazzo, a meno che non affacci su una resede esclusiva.
Per meglio chiarire:
1) Solo in quelle circostanze.
2) Prima erano presenti anche le relative spese processuali a livello penale, che non erano di certo più basse.
3) La legge in Italia deve essere uguale per tutti, però, dipende da chi scopre il relativo fatto.
A) E' il Prefetto che stabilisce la relativa sanzione. Il GdP riguarda unicamente i ricorsi sugli atti contrari alla pubblica decenza, mentre per quelli osceni è di competenza il Tribunale Ordinario Civile.
B) Esatto.
 
Commenta
Registrato
28 Gennaio 2016
Messaggi
229
Reaction score
0
Località
Nord
Se posso essere sincero, sono molto dubbioso su questa depenalizzazione. Quando gli atti osceni in luogo pubblico rappresentavano un reato penale, credo che molti agenti delle Forze dell'Ordine ci avrebbero pensato mille volte prima di rovinare la vita (una macchia sulla fedina preclude moltissimi impieghi lavorativi) a una coppietta che consuma in un posto appartato. Adesso che si tratta solo di un illecito amministrativo, gli scrupoli di coscienza da parte di alcuni membri delle Forze dell'Ordine potrebbero venir meno, specie se (e questo non lo so) l'ammontare della sanzione fosse incassato direttamente dal Comune e gli agenti in questione fossero della Polizia Locale.
Questo senza contare che, così come è la legge, come sempre chi è molto ricco o molto povero (o comunque irreperibile perché senza fissa dimora) potrà fare quello che gli pare (tranne che in zone frequentate potenzialmente da minori) e a pagare sarà sempre il cittadino medio.
 
Commenta
Registrato
29 Novembre 2010
Messaggi
2.895
Reaction score
289
Località
Lombardia
Se posso essere sincero, sono molto dubbioso su questa depenalizzazione. Quando gli atti osceni in luogo pubblico rappresentavano un reato penale, credo che molti agenti delle Forze dell'Ordine ci avrebbero pensato mille volte prima di rovinare la vita (una macchia sulla fedina preclude moltissimi impieghi lavorativi) a una coppietta che consuma in un posto appartato. Adesso che si tratta solo di un illecito amministrativo, gli scrupoli di coscienza da parte di alcuni membri delle Forze dell'Ordine potrebbero venir meno, specie se (e questo non lo so) l'ammontare della sanzione fosse incassato direttamente dal Comune e gli agenti in questione fossero della Polizia Locale.
Questo senza contare che, così come è la legge, come sempre chi è molto ricco o molto povero (o comunque irreperibile perché senza fissa dimora) potrà fare quello che gli pare (tranne che in zone frequentate potenzialmente da minori) e a pagare sarà sempre il cittadino medio.
Visto che a ricevere i soldi delle relative sanzioni è il Prefetto, queste non dovrebbero andare nelle casse degli Enti Locali. Difatti, gli atti osceni colposi (in zone appartate) sono punibili amministrativamente dal 2000 e non mi sembra che queste siano state emanate dalle Polizia Locali in maniera abnorme.
In effetti, nelle casse comunali dovrebbero finire unicamente i soldi delle sanzioni del Codice della Strada, i cui verbali sono stati redatti dall'ultimo suddetto organo delle FdO e quelle sulle Ordinanze Sindacali, Comunali e Regolamenti dei medesimi Municipi.
 
Commenta
Registrato
28 Gennaio 2016
Messaggi
229
Reaction score
0
Località
Nord
Grazie Francostars, vista così allora la riforma è meno problematica di quanto temessi!
 
Commenta
Registrato
29 Novembre 2010
Messaggi
2.895
Reaction score
289
Località
Lombardia
Grazie Francostars, vista così allora la riforma è meno problematica di quanto temessi!
Penso di sì. Però, la cassa delle ammende dello Stato non ci guadagnerà poco!
Comunque, non dovrebbe sussistere alcuna violazione di norma, se i vetri della rispettiva autoalcova fossero ben appannati, ovvero ben coperti, come chiarificato dalle Sentenze della Cassazione n. 37129/2003, 6340/2006 e 30242/2011.
 
Commenta
Registrato
29 Novembre 2010
Messaggi
2.895
Reaction score
289
Località
Lombardia
a meno di esibizionismo spinto, il fatto sarà sempre (o quasi) colposo, mai doloso

quindi si parlerebbe di una multa di 51 euro

giusto ?
Purtroppo, come dichiarato nella Sentenza n. 37129/2003 della Cassazione, se si sta in un luogo buio, ma potenzialmente frequentabile, come un parcheggio asfaltato, si può avere il dolo eventuale in merito, cioè quando nel compiere il relativo gesto si assume un reale e concreto rischio di nuocere alla pubblica moralità. Difatti nel caso suddetto, siccome siamo in un posto potenzialmente frequentabile, i fari di un altro veicolo in transito nel connesso parcheggio possono benissimo illuminare l'interno della corrispondente auto alcova. Diverso discorso se si sta in una strada di campagna di notte, ma anche di giorno dove probabilmente non transita nessuno.
Questa è stata la giurisprudenza penale, bisogna vedere se quella amministrativa, soprattutto nei giudizi di primo grado, ricalcherà gli stessi principi.
Ovviamente, il tutto a prescindere dai relativi vetri appannati o coperti.
 
Commenta
Registrato
29 Novembre 2010
Messaggi
2.895
Reaction score
289
Località
Lombardia
Affermo che dalle ore 00.01 di oggi sabato 06 febbraio 2016, le relative disposizioni legislative sono in vigore.
 
Commenta
Registrato
29 Novembre 2010
Messaggi
2.895
Reaction score
289
Località
Lombardia
Giustamente adesso, chiunque copra i vetri della propria auto alcova può stare molto più tranquillo, anche se in quest'ultimo caso si sta su suolo pubblico. In tal modo, almeno il comma primo, ma anche secondo dell'articolo 527 del Codice Penale è evitato. Ovvero, così dovrebbe essere!
 

Allegati

  • Sesso auto coperto.jpg
    Sesso auto coperto.jpg
    13,3 KB · Visite: 68
Commenta
Registrato
29 Novembre 2010
Messaggi
2.895
Reaction score
289
Località
Lombardia
Un primato di cui avrebbero ( credo ) fatto volentieri a meno. Al netto dell'intelligenza della coppia.
Forse avranno letto in Rete qualche articolo di giornale, che ha scritto "Sesso in pubblico, adesso si può con la depenalizzazione", tranne che si saranno limitati al solo titolo relativo, siccome tutti gli stessi informativi hanno riportato nel proprio testo che al posto del connesso reato adesso sussiste una fortissima sanzione amministrativa!
 
Commenta
Alto