Santiago de Cuba ---vacanza dal 23/5 al 06/06 2022 | La Community di PUNTERFORUM

Santiago de Cuba ---vacanza dal 23/5 al 06/06 2022

Registrato
21 Febbraio 2012
Messaggi
235
Reaction score
133
L'assassino torna sempre sul luogo del delitto e io,ovviamente,
non posso fare eccezione.
Dopo 3 anni sono tornato in quel di Cuba,esattamente a Santiago,
e purtroppo devo dirvi che l'uragano covid a Cuba e' stato piu' forte
che mai,oltre ad una politica monetaria che ha profondamente
cambiato questo,gia' martoriato,paese.
Sono rimasto 2 settimane 23 maggio-6 giugno) e c'era ancora l'obbligo della mascherina,
tolto successivamente nella mia seconda settimana di vacanza.
Partiamo dalle basi,ossia la moneta.
In precedenza c'erano 2 monete vigenti,ossia il peso cubano e il
cosiddetto peso convertibile (CUC) utilizzato soprattutto da noi
turisti ed equivalente al dollaro.
Bene,il peso convertibile e' stato tolto e l'unica moneta
nazionale e' rimasto il peso cubano.
Il problema e' che sono cambiati anche diversi prezzi e se a qualcuno
di voi che va a Cuba pensa di fare il cambio ufficiale (oggi un euro vale circa 26 peso cubano)
sappia che in tasca non ha praticamente nulla perche' una lattina di birra oggi costa 250 peso
cubano,quindi circa 10 euro al cambio ufficiale,in precedenza costava un cuc,ossia un dollaro.
L'unica alternativa per avere potere di acquisto e' quello del cambio in nero dove un euro
ha una valutazione variabile tra 100 e 120 peso,quando sono andato io era a mezza via,quindi ho scambiato
a 110 peso per euro.
Infatti loro sono affamati di euro perche' entra in gioco anche il fattore MLC.
In pratica nei supermercati non si puo' utilizzare il peso cubano (con cui vengono pagati i loro lauti stipendi.... )
ma si puo' utilizzare solo la carta di credito (Visa,Mastercard,ecc..) e i prezzi sono esperessi in MLC che e'equivalente al dollaro.
Ma che cos'e'questo MLC ???
In pratica e' una moneta virtuale che non esiste fisicamente con la quale vengono caricate le carte di credito apposite (Tarjeta MLC si chima infatti)
per poter comprare i beni nella cosiddetta tienda,ossia i nostri supermercati.
Pero' per poter caricare queste carte MLC servono euro o dollari,col peso cubano non si puo'.
Il peso cubano viene utilizzato per comprare la roba "por la calle" (come dicono loro,cioe' in strada) o in altri ambienti come i ristoranti
dove pagavo i miei pasti col peso cubano.
A Santiago una aragosta al ristorante costa circa 600 pesos (5/6 euro col cambio stradale,circa 25 euro al cambio ufficiale)
I prezzi di certi beni sono saliti alle stelle con una carenza di roba alimentare senza precedenti.

Di solito andavo nelle cosiddette case particolari ma stavolta ho schelto l'hotel,il las americas per essere precisi.
Questo perche' mi avevano avvisato che nelle case c'era un razionamento di acqua e energia elettrica che volevo evitare
cosi ho scelto l'hotel ma non mi e' andata particolarmente bene e vedere l'hotel Melia chiuso dall'altra parte della strada era un fosco presagio.
Un po perche'a volte la corrente mancava anche in ( anche se di rado,l'acqua invece mai)ma soprattutto perche'mancava praticamente TUTTO :
birra (!!),bibite,latte e persino l'acqua in bottiglia !! se volevi l'acqua ti davano quella nella brocca,purificata ( si vatti a fidare!!!!).
La birra c'era e non tutti i giorni in piscina,la cristal dispensada (cioe' alla spina) che non era niente male e un bicchiere costava nulla : 20 pesos.
Problemino : dopo 1 ora era gia' bella che finita!!
La mia acqua erano i boccioni da 5 litri di acqua naturale Ciego Montero trovati (a fatica) in una tienda e la mia birra nella piscina dell'hotel
erano le lattine acquistate la sera prima al ristorante e messe gentilmente in ghiaccio dalla barista che ovviamente se ne scolava una come giusta ricompensa.
Inoltre in hotel erano quasi tutti cubano,pochissimi i turisti stranieri.
I prezzi al bar dell'hotel erano certamente bassi : un mojito 70 peso,un chupito di rum 30 peso...peccato che non avesse nulla d avendere oltre a rume caffe' in pratica.

Nota dolentissima...l'ambiente e la gnocca.

Allora..giusto per essere chiari...la figa si raccatta sempre e anche a prezzi piu' che abbordabili,parliamo di 1000 o 1500 peso (10/15 euro cambio stradale,
40/50 euro cambio ufficiale).
Pero in giro ce ne sono poche soprattutto di notte che e' sempre stata la mia ora preferita di caccia,questo anche grazie alla chiusura di quasi tutti i locali
e alla mancanza di risorse,indispensabili comunque per uscire di casa la notte.
Mi diceva un italiano che veniva dall'Havana che le gnoccone notturne professional si facevano pagare anche 80 o 100 euro...sticazzi.
Il problema e' che rispetto al passato Santiago di notte e' una citta' morta con pochissima gente in giro,solo nei ristoranti si vedeva qualcosina...anche il centro
praticamente deserto.
La cosa bella di Cuba,gnocca a parte e'sempre stato l'ambiente,gli incontri notturni,le disco,i localini dove si beveva all'aperto..era bello anche peche' poi Cuba ha,rispetto al resto del sud America,una assenza totale o quasi di crimine...tutto sparito o quasi.
Tutto chiuso o ,peggio,vuoto.
C'era un locale,il Palmares di fianco a hotel Melia,dove si mangiava,beveva,cuccava...vedo le luci accese...dico..evvai!!
quando giungo li non c'era nessuno e gli scaffali e i frigo erano VUOTI...vendevano solo sigarette...mi veniva voglia di piangere quasi...e di questi esempi ne ho visti diversi
...locali aperti che non vendevano nulla o quasi...davvero una tristezza.
Gli unici forniti abbastanza erano i ristoranti che,guarda caso,sono gestiti per lo piu' da privati.

A santiago lo situazione purtroppo e' questa e la chiusura di vecchi punti di riferimento ha sicuramente penalizzato la vita notturna della citta'e vedere
le strade vuote di notte e' una immagine che mai pensavo di vedere a Santiago.
Io mi sono comunque barcamenato grazie all'esperienza che ho della citta' e rispolverando qualche vecchia amicizia che ho in loco,pero' devo dire
che la situazione e'grave come non mai e se prima non era gia florida i 2 anni di pandemia hanno dato una mazzata tremenda.
Credo che ci vorranno anni prima di tornare perlomeno al livello precedente e anticipo che se qualcuno mi chiedesse un consiglio se andare o meno
la mia risposta sarebbe certamente negativa.
Mi duole molto dirlo perche'Santiago e l'oriente in generale li ho sempre adorati e mi sono sempre adattato alle varie mancanze tipiche di Cuba,
pero credo che ora si sia scesi sotto il livello minimo sindacale.
 
Registrato
11 Gennaio 2015
Messaggi
1.689
Reaction score
1.727
@piglosco
Ciao, ti ringrazio per la testimonianza , cosicche se qualche punteruolo decide di viaggiare verso detti posti ,sa piu o meno cosa puo andare incontro. La storia del cambio mi ricorda piu o meno anche Argentina dove andai anni fa , ed anche li vigeva il cambio ufficiale ,ed il cambio nei giardini pubblici ben diverso.
Mi permetto di allegare un link in Spagnolo che parla dei negozi MLC ( moneda libremente convertible) di cui hai parlato nel racconto.
 
Commenta
Registrato
21 Febbraio 2012
Messaggi
235
Reaction score
133
  • Creatore Discussione
  • #3

Neurus ti ringrazio,pero'mi sembra il minimo...se non ci aiutiamo tra di noi...:-)):-));)
Ho cercato di spiegare un po la situazione perche' da fuori e' difficile capire
bene che succede,soprattutto in un paese come Cuba.
E sapevo di determinati problemi dalle mia amicizie in loco,pero mai pensavo
di questa gravita'.
 
Ultima modifica:
Commenta
Registrato
3 Ottobre 2008
Messaggi
7.502
Reaction score
1.159
Età
60
Località
Emilia + Resto del mondo (dipende dove mi trovo)
@piglosco grazie, post molto interessante. La situazione a Cuba prima della pandemia, ero a Varadero ai primi di marzo 2020, non era un granché. Un paese come questo che viveva prevalentemente di turismo, probabilmente con le chiusure delle frontiere ha avuto la mazzata finale. Ed ora chissà quanti anni occorreranno per poter riprendersi.
 
Commenta
Registrato
21 Febbraio 2012
Messaggi
235
Reaction score
133
  • Creatore Discussione
  • #5
@contemax1962 grazie,c'e' da dire che se uno va a Varadero magari avverte nulla o quasi
dì questa situazione in quanto e' un luogo chiuso e riservato in pratica solo ai turisti,
come del resto nei villaggi turistici,almeno spero per chi ci andra'.
E sicuramente l'Havana ha una situazione migliore rispetto a Santiago ma e' sicuramente piu'
cara di un 30/40 %,questo gia' prima della pandemia.
Come dici tu ci vorranno anni per riprendersi e se tutto filera' liscio col covid,cosa certamente
non scontata,anzi.
 
Commenta
Registrato
18 Aprile 2012
Messaggi
78
Reaction score
88

Neurus ti ringrazio,pero'mi sembra il minimo...se non ci aiutiamo tra di noi...:-)):-));)
Ho cercato di spiegare un po la situazione perche' da fuori e' difficile capire
bene che succede,soprattutto in un paese come Cuba.
E sapevo di determinati problemi dalle mia amicizie in loco,pero mai pensavo
di questa gravita'.
ti consiglio medellin /cartagena
 
Commenta
Registrato
27 Gennaio 2017
Messaggi
166
Reaction score
206
Località
Piemonte
@piglosco
innanzitutto grazie per il tuo splendido e illuminante reportage !
senti, volevo chiederti una cosa...
un mio amico ed io (in realtà più lui di me :)) contavamo di andare una quindicina di giorni a L'Avana a ottobre, di fatto puntando solo al pay (ok, una "novia" semifissa ci starebbe)....dici che ne vale la pena ? o che, mutatis mutandis e tenendo anche conto del fatto che all'Avana la vita è molto più cara (come hai già rammentato), sarebbero soldi presumibilmente buttati da risparmiare per altri lidi ?
P.S per entrambi sarebbe la primera vez en la isla del Caribe
 
Commenta
Registrato
21 Febbraio 2012
Messaggi
235
Reaction score
133
  • Creatore Discussione
  • #9
@bagiennicus
sai che qui e' proibito consigliare...:LOL:
comunque...diciamo che andresti in una Cuba ancora abbastanza devastata dal covid e poi bisognera' vedere
in autunno come saranno messi a livello epidemico,questo ovviamente vale per tutti i paesi.
Poi sai com'e'...il mondo e' bello perche' e' vario...un italiano che era con me li in hotel in piscina mi disse che se
la stava godendo alla grande,aveva 'sta mulattona che si trombava dalla mattina alla sera e per lui
bastava ed avanzava,il resto gli fregava nulla.
In pratica stava sempre in hotel,quindi nel suo microcosmo era felice,oltre che impasticato di cialis :-));)
Quindi se dovete fare una vacanza di questo tipo non avrete problemi a trovare chicas per il sesso,anche a prezzi
modici perche' gli 80 euro di cui parlo nella recensione riguardavano le notturne professional,certamente si
possono beccare in giro fighe molto meno pretenziose,come quella mulatta di cui parlo sopra che era sicuramete
una chica barata (da poco,insomma).
Io ho un altro punto di vista anche perche' ero abituato ad un'altro tipo di Cuba e le scopate in se' non mi
sono sicuramente bastate anche se sempre molto piacevoli con ste mulatte che terremotano il letto.
Quindi,e parlo per me,se avessi la possibilita' di tornare in vacanza in autunno,sicuramente sceglierei un altra meta.
 
Commenta
Registrato
3 Ottobre 2012
Messaggi
92
Reaction score
16
Località
Binasco
@bagiennicus
sai che qui e' proibito consigliare...:LOL:
comunque...diciamo che andresti in una Cuba ancora abbastanza devastata dal covid e poi bisognera' vedere
in autunno come saranno messi a livello epidemico,questo ovviamente vale per tutti i paesi.
Poi sai com'e'...il mondo e' bello perche' e' vario...un italiano che era con me li in hotel in piscina mi disse che se
la stava godendo alla grande,aveva 'sta mulattona che si trombava dalla mattina alla sera e per lui
bastava ed avanzava,il resto gli fregava nulla.
In pratica stava sempre in hotel,quindi nel suo microcosmo era felice,oltre che impasticato di cialis :-));)
Quindi se dovete fare una vacanza di questo tipo non avrete problemi a trovare chicas per il sesso,anche a prezzi
modici perche' gli 80 euro di cui parlo nella recensione riguardavano le notturne professional,certamente si
possono beccare in giro fighe molto meno pretenziose,come quella mulatta di cui parlo sopra che era sicuramete
una chica barata (da poco,insomma).
Io ho un altro punto di vista anche perche' ero abituato ad un'altro tipo di Cuba e le scopate in se' non mi
sono sicuramente bastate anche se sempre molto piacevoli con ste mulatte che terremotano il letto.
Quindi,e parlo per me,se avessi la possibilita' di tornare in vacanza in autunno,sicuramente sceglierei un altra meta.
Ciao.
Mi spieghi bene il cambio ufficiale ed il cambio clandestino?
Grazie.
 
Commenta
Registrato
21 Febbraio 2012
Messaggi
235
Reaction score
133
Beh la questione è molto semplice.
Al cambio ufficiale per 1 euro ti danno 25 pesos cubani, circa.
Il cambio fatto con dei privai ti frutta dai 100 ai 130 pesos cubani x 1 euro.
Quindi almeno 4 volte tanto.
La quotazione "stradale" oscilla a seconda del periodo,la puoi controllare sul sito internet eltoque :
https ://eltoque.com
Comunque ,come sempre,meglio sentire 2 o 3 offerte di acquisto.
Gli euro gli servono per caricare la tarjeta MLC per comprare nei supermercati che può essere caricata solo con euro i dollari.
La moneta virtuale MLC ha il valore del dollaro,quindi caricando)
la carta in euro hanno (in teoria viste le ultime quotazioni) più valore rispetto al dollaro.
 
Commenta
Registrato
21 Febbraio 2012
Messaggi
235
Reaction score
133
Piccolo aggiornamento...pare che anche lo stato cubano scambi l'euro con i parametri "stradali"
questo almeno fino al 31 dicembre 2022.

potete vedere le quotazioni di cambio su

https ://eltoque.com
 
Commenta
Registrato
28 Settembre 2022
Messaggi
192
Reaction score
485
Località
Milano
Grazie per la testimonianza, è particolarmente dolente per me leggere della situazione con il peso e i prezzi levitati alle stelle. L'ultima volta ci sono stato nel 2018 a Cuba e una cristal riuscivi a trovarla a 1 CUC, c'era solo da cambiare più euro possibili nei grossi centri o poi rischiavi di rimanere a secco e dover prelevare (con la fregatura che il circuito passava da dollari a euro a cuc mangiando la tassa sul dolalro). Seppur intricata la doppia valuta evitava lo scambio in nero (almeno, da quanto mi dicevano tizi nelle casas particulares dovevano andare a farseli cambiare poi in banca ed erano storie), qualche problema lo avevo solo se dovevo rimediare dei pesos, tipo per comprare acqua o cose por la calle.

Ho bellissimi ricordi di Baracoa o della vita notturna a Santiago (non necessariamente legati al trombo), dove bastava evitare la zona della cattedrale (anche se era più un mendicaggio continuo che furti veri e propri). Triste sentire che sia così ora.
 
Commenta
Alto