PUNTER, GIOE E DOLORI | La Community di PUNTERFORUM

PUNTER, GIOE E DOLORI

Registrato
26 Aprile 2008
Messaggi
556
Reaction score
14
Scrivo per sapere qualcosa di voi e per capire qualacosa in più su di me.
Siamo tutti molto solidali e partecipi quando si tratta di raccontar le nostre belle scopate. Amiamo parlare delle nostre avventure e delle nostre disavventure scoperecce, però finora ho sempre visto racconti che mettevano in luce una parte della nostra vita di punter.
A parte i costi in termini economici e di tempo, essere punter vi ha fatto sopportare altri tipi di costi? Soldi a parte, la vita di punter è solo gioie o ci sono anche dolori?
Vi faccio queste domande perchè prima di tutto le ho fatte anche a me.Prima di procedere oltre è bene fare un punto della situazione. Da circa 3 anni a questa parte ,dopo un rapporto problematico che si è concluso, mi sono dato all'attività mercenaria , più o meno frequente in base alle mie disponibilità economiche. Non ho più avuto nessun tipo di contatto free che dir si voglia da allora. Nel tempo mi sono rivolto alle pro e ho cercato di soddisfare le mie esigenze corporee così facendo. Non voglio dire che questo mio comportamento sia dovuto al "punteraggio", probabilmente ci sono altre cause psicologiche che mi hanno portato a vivere in questo modo. Di sicuro però essere punter mi ha distolto l'attenzione dal cuore del problema.
Questo sicuramente è uno dei DOLORI della mia vita da punter. Ce ne sono anche altri, uno in particolare di cui voglio parlare qui.
Le paranoie.
Sono sempre stato ansioso ma nel bene o nel male sono sempre riuscito a tenere sotto controllo la cosa. Ultimamente (credo a causa di una frequentazione problematica) ho visto aumentare un po' il livello del problema , ma questo non è importante. Rimane il fatto che la vita di punter ti espone a dei rischi in termini di salute. A meno che uno non si limiti ad una penetrazione completamente protetta e nulla di più,c'è sempre un margine di rischio. Ribadisco forse questo periodo sono più ipocondriaco del solito , appunto per questo vorrei confrontarmi su questo punto con voi. Dopo le mie "puntate" , sopratutto nei periodi immediatamente successivi, devo fare i conti con le paranoie che mi assalgono. Con il passare del tempo tutto si sgonfia, generalmente dopo 3 mesi (tempo necessario per rivelare il virus dell'HIV tramite esame del sangue) divento più tranquillo, anche se non mi sottopongo ad esame . Non voglio gettare falsi allarmi, riesco a vivere la mia vita però c'è sempre qualcosa nello sfondo che mi guasta la quotidianità, basta pensare a "quel pompino scoperto", o a quel "bacio" , o a quel "daty", insomma non penso di dire una novità ma appunto raramente il punter si limita ad una infilzata covered, almeno un bacio ci scappa sempre. LE paranoie col tempo si sgonfiano però è fastidioso convivere con questi dubbi. Non so se la cosa riguarda solo me e proprio per questo sto scrivendo.
Mi sottopongo ad esami del sangue circa una o due volte l'anno, a volte sarei tentato dal farli più spesso ma finora sono sempre riuscito a contenermi.
E voi invece, come vivete questo lato della vita di punter? Conosco personalmente molti punter che non si pongono troppe domande e non si controllano mai, a dire il vero spesso invidio la loro spensieratezza. Tanto se devi esser colpito lo sei anche dopo esserti sottoposto ad esame.
L'esame in realtà serve solo a tranquilizzarmi perchè io ho sempre penetrato covered e non credo che sia mai morto nessuno per un pompino o per una leccata di figa. Il dubbio però essendo bastardo a volte permane.
Come governate i vostri dubbi, a volte prendono il sopravvento e vi costringono a sottoporvi a qualche prelievo del sangue oppure riuscite a ignorarli?
 

geppettogianni

Espulso
Account sospeso
Registrato
7 Maggio 2008
Messaggi
2.672
Reaction score
10
Località
Bulaggna provincia..vicino a Farlatta,Fevdar...ma
Con il passare del tempo tutto si sgonfia, generalmente dopo 3 mesi
(tempo necessario per rivelare il virus dell'HIV tramite esame del sangue)
divento più tranquillo,





..sbagliato..
direi proprio che sono 6-8 mesi... :whistle3:
quindi dopo 8 fai il test..
se vuoi stare proprio tranquillo... :yes3:


..potrei anche nel caso consigliarti qualche ansiolitico, se ti interessa.. :spiteful:

..riguardo poi alle MST..
..personalmente nel passato mi sono beccato una fastidiosa prostatite...
..con la fidanzata... :whistle3:

(..non escort...e neanche otr.. :wink: )



..ma se ti fai tutte ste paranoie...
.."smetti." :mda: .
..'ndo sta il problema...? :wink:
 
Commenta
Registrato
24 Aprile 2008
Messaggi
925
Reaction score
7
Località
Bologna
(noncuranza) ha scritto:
Scrivo per sapere qualcosa di voi e per capire qualacosa in più su di me.
Siamo tutti molto solidali e partecipi quando si tratta di raccontar le nostre belle scopate. Amiamo parlare delle nostre avventure e delle nostre disavventure scoperecce, però finora ho sempre visto racconti che mettevano in luce una parte della nostra vita di punter.
A parte i costi in termini economici e di tempo, essere punter vi ha fatto sopportare altri tipi di costi? Soldi a parte, la vita di punter è solo gioie o ci sono anche dolori?
Vi faccio queste domande perchè prima di tutto le ho fatte anche a me.Prima di procedere oltre è bene fare un punto della situazione. Da circa 3 anni a questa parte ,dopo un rapporto problematico che si è concluso, mi sono dato all'attività mercenaria , più o meno frequente in base alle mie disponibilità economiche. Non ho più avuto nessun tipo di contatto free che dir si voglia da allora. Nel tempo mi sono rivolto alle pro e ho cercato di soddisfare le mie esigenze corporee così facendo. Non voglio dire che questo mio comportamento sia dovuto al "punteraggio", probabilmente ci sono altre cause psicologiche che mi hanno portato a vivere in questo modo. Di sicuro però essere punter mi ha distolto l'attenzione dal cuore del problema.
Questo sicuramente è uno dei DOLORI della mia vita da punter. Ce ne sono anche altri, uno in particolare di cui voglio parlare qui.
Le paranoie.
Sono sempre stato ansioso ma nel bene o nel male sono sempre riuscito a tenere sotto controllo la cosa. Ultimamente (credo a causa di una frequentazione problematica) ho visto aumentare un po' il livello del problema , ma questo non è importante. Rimane il fatto che la vita di punter ti espone a dei rischi in termini di salute. A meno che uno non si limiti ad una penetrazione completamente protetta e nulla di più,c'è sempre un margine di rischio. Ribadisco forse questo periodo sono più ipocondriaco del solito , appunto per questo vorrei confrontarmi su questo punto con voi. Dopo le mie "puntate" , sopratutto nei periodi immediatamente successivi, devo fare i conti con le paranoie che mi assalgono. Con il passare del tempo tutto si sgonfia, generalmente dopo 3 mesi (tempo necessario per rivelare il virus dell'HIV tramite esame del sangue) divento più tranquillo, anche se non mi sottopongo ad esame . Non voglio gettare falsi allarmi, riesco a vivere la mia vita però c'è sempre qualcosa nello sfondo che mi guasta la quotidianità, basta pensare a "quel pompino scoperto", o a quel "bacio" , o a quel "daty", insomma non penso di dire una novità ma appunto raramente il punter si limita ad una infilzata covered, almeno un bacio ci scappa sempre. LE paranoie col tempo si sgonfiano però è fastidioso convivere con questi dubbi. Non so se la cosa riguarda solo me e proprio per questo sto scrivendo.
Mi sottopongo ad esami del sangue circa una o due volte l'anno, a volte sarei tentato dal farli più spesso ma finora sono sempre riuscito a contenermi.
E voi invece, come vivete questo lato della vita di punter? Conosco personalmente molti punter che non si pongono troppe domande e non si controllano mai, a dire il vero spesso invidio la loro spensieratezza. Tanto se devi esser colpito lo sei anche dopo esserti sottoposto ad esame.
L'esame in realtà serve solo a tranquilizzarmi perchè io ho sempre penetrato covered e non credo che sia mai morto nessuno per un pompino o per una leccata di figa. Il dubbio però essendo bastardo a volte permane.
Come governate i vostri dubbi, a volte prendono il sopravvento e vi costringono a sottoporvi a qualche prelievo del sangue oppure riuscite a ignorarli?

Di certo si può dire che l' user da te scelto non rispecchia in maniera propriamente fedele il tuo stato d'animo!

Per quanto riguarda la prima parte, cioè il condizionamento o meno con le ragazze che tu chiami "free", personalmente preferisco sorvolare.

Per la parte riguardante le malattie sessualmente trasmissibili, dal punto di vista prettamente medico, rivolgersi ad un professionista penso sia la cosa migliore e risolutiva per sgombere tutti i tuoi dubbi.
Qui possiamo più o meno ripeterci tutti banalmente, ripetendo cose che magari già sai.

Inizialmente, anni fa, ero attanagliato da continui dubbi e pensieri, che col passar del tempo si sono affievoliti.
Ora, per quanto mi riguarda, penso non abbia più senso soffermarmi a pensare ad un daty piuttosto che ad un orale scoperto, per quanti ormai ce ne sono stati!

Poi bisogna fare un distinguo:per l'hiv, se hai rapporti sessuali protetti la preoccupazione quasi non deve esistere, perchè con i rapporti orali e il bacio il rischio di contrazione è quasi pari a zero. Si specifica "quasi" perchè è un'ipotesi solo teorica, in quanto nella pratica i testi di letteratura medica non hanno mai finora riportato un solo caso di contrazione del virus dell'hiv tramite questo tipo di rapporti.
Stesso discorso vale per il bacio, nella saliva non è contenuto tale virus.
In effetti, se così non fosse(cioè se le modalità di trasmissione fossero così "semplici"), saremmo da tempo TUTTI infetti!
Tutto il discorso, però, viene a cadere, se c'è un taglio o una piccola ferita, che possa riportare anche una piccola quantità di sangue, da parte di ENTRAMBI però, non solo da parte di uno!
Quindi con le ragazze a pagamento, il pericolo hiv può essere escluso; paradossalmente c'è da preoccuparsi di più con i rapporti sessuali che si hanno con le ragazze "free", con le quali a volte può succedere di non utilizzare il profilattico.

Il discorso delle epatite, invece, è un pò più articolato, e potremmo non finire più di parlarne e di scambiarci opinioni, perchè queste sono molto più facilmente trasmissibili.
Quelle più pericolose sono le B e le C. Per le B ci si può vaccinare, per le C ci si può...BENEDIRE... !! Perchè se ci si fa continue paranoie anche per questo, allora la vita sarebbe veramente condizionata in maniera pesante, perchè dovremmo preoccuparci anche di un qualsiasi gesto quotidiano, come ad esempio bere qualcosa al bar pensando che il bicchiere non è stato ben lavato!
Per questo mi sono convinto che non ha senso pensare a tutto, altrimenti la vita sarebbe condizionata in maniera irreversibile, e si finirebbe col privarsi di certi "piaceri" per poi rischiare di andare comunque a beccare una di queste cose con una qualsiasi altra ragazza!
C'è un solo rimedio per escludere (quasi) del tutto questi rischi:fare voto di castità!
Personalmente mi è impossibile!

E poi se proprio devo essere sincero fino in fondo sai che ti dico?
Le analisi le ho fatte una sola volta, tanti anni fa, ed hanno avuto esito negativo.
Da quella volta ho deciso che non avrebbe avuto più senso farle, e perchè le dovrei fare ogni mese, e perchè se sarò destinato ad una malasorte..... preferisco non saperlo!

Noncuranza...non ti curar...
 
Commenta
Registrato
27 Aprile 2008
Messaggi
1.595
Reaction score
11
Età
113
invece io sto attraversando un altro tipo di crisi

dopo 2 anni che frequentavo una girl a pago
sono stato costretto a smettere
per le sue continue richieste

lei non una strafiga ma gran scopatrice
e non riesco a trovare una degna alternativa
a prezzo abbordabile

anzi a tal proposito lancio l'annuncio :

Cerco girl onesta
bionda, non alta, non fumatrice
meglio se del segno zodiacale dei gemelli
gran porcellina !


se qualcuno mi aiuta...

nazionalita est meglio se russa NO Brasil o altro

:yes3:

per le malattie non ho la paranoia
per me l'HIV e' sovrastimato almeno dalle nostre parti
se uno si becca altro le cure esistono
 
Commenta
G

Guest

Ospite
Ospite
Personalmente penso che le malattie siano uno dei rischi, è chiaro...in cuor mio non voglio pensare all'HIV... :bad: ...cerco di autoconvincermi che se effettuo penetrazioni coperte sono immune...che bello...anche facendo BJ cabrio e DATY... :dance:
Certo che di malattie me ne sono prese anche io, se con la morosa o con le pay mica lo so...la candida prima fra tutte...ormai io e lei ci diamo del tu, cazzo, siamo amici se non proprio intimi almeno occasionali...ma non me ne faccio un cruccio...il mio doc ormai ci ha fatto il callo, pomatina e vai tranquillo...

Anche se le paranoie non mancano neanche a me:
prima fra tutte quella di essere beccato dalla pula...e qualcuno in questo forum lo sa bene quanto mi pippa il culo ogni volta che si arriva ad una nuova location...poi dalla morosa...poi dalla società che mi deve vedere come il ragazzo/l'uomo per bene, tranquillo, dedito solo al lavoro (nei giorni feriali) e alla famiglia (nei giorni festivi)...e sticazzi...

Discorso a parte per gli "affari di cuore".
Se posso sintetizzare in 2 parole il mio pensiero, credo che anche se domani non avessi più una morosa o una moglie, dopo poco tempo sarei subito alla ricerca di una "compagna" pur continuando a frequentare zoccole a più non posso.
Non sono mai riuscito a sublimare il bisogno di affetto con queste ultime...anche con il GFE più intenso del mondo...
Vedendola al contrario, non sono mai riuscito ad essere "completo" solo col rapporto amoroso.
Insomma, ci vuole la morosa, ci vogliono le zoccole, ci vogliono le amiche...e qualche pippa dove la metti?
:lol:
 
Commenta

Gomez

Guru
Registrato
24 Aprile 2008
Messaggi
2.853
Reaction score
122
Località
Bo
(noncuranza) ha scritto:
A parte i costi in termini economici e di tempo, essere punter vi ha fatto sopportare altri tipi di costi? Soldi a parte, la vita di punter è solo gioie o ci sono anche dolori?

E voi invece, come vivete questo lato della vita di punter?

Come governate i vostri dubbi, a volte prendono il sopravvento e vi costringono a sottoporvi a qualche prelievo del sangue oppure riuscite a ignorarli?

E' un'argomento molto complesso quello che tu stai cercando
di sviluppare.
Il problema principale è che l'uomo comune, l'uomo in (apparente) salute,
certe domande nemmeno se le pone e vive per inerzia, mangia, dorme e
non capisce un cazxo.

Ed è contento così.

Poi su certe problematiche ci sbatte la testa e cominciano i guai perchè finora
ha sempre solo vissuto per inerzia, mangiando qualsiasi porcheria, dormendo,
fumando, bevendo, guardando le partite di pallone su sky, dopandosi anabolicamente o
per fini di sballo, sodomizzando, passerizzando, cabrioleggiando, fkappando
con chi sole cimmeggiare e transgenderizzando, magari succhiando anch'egli
qualche birillone cabrio, fottendosene bellamente di ciò che significa la
parola PREVENZIONE.
Magari favorendo, a causa della sua superficialità, il contagio di uno che
invece ci stà attentisssimo e che solo quella volta...azz.

"Ma come" dice "non sapevo, non vedevo, non lo ritenevo possibile, credevo
capitasse soltanto agli altri".

E' un po come quando fumi e un giorno ti dicono che hai un cancro ai polmoni.
Se fumi è molto probabile che succeda, ma non matematicamente certo.
Il cancro ai polmoni se lo piglia anche ci non fuma.
Allo stesso modo...
se vai a puttane e non usi precauzioni è molto probabile che tu contragga
qualche MST, ma non è matematicamente certo.
Le MST se le pigliano anche coloro che non vanno a puttane.

Quindi coloro che rimangono immuni cosa sono? Le persone più paraculate
di questa terra?
Si e no.
Sono solo persone il quale sistema immunitario funziona alla perfezione.
Oggi come oggi, rare.


*Ci sarebbe da aggiungere una piccola cosa, però importante, senza
però voler mettere in allarme nessuno ma....
Se MST non è detto che debbano presentare necessariamente sintomi
acuti, quali secrezioni mucopurulente, ematospermia, condilomi o dolori lancinanti etc...
Le MST possono rimanere latenti ed asintomantiche anche per anni e lavorare
silenziosamente all'interno delle nostre cellule (i virus sono intracellulari)
facendosi vive solo nel momento in cui il nostro sistema immunitario non gliela
fa più a contenerle, di solito in conseguenza di una calo delle difese dovuto a
forte stress, intossicazioni da inquinanti, farmaci immunosoppresori.


Ma diglielo anche te er pomata (Dr. Luan) che mi fai sempre fare
ste faticaccie divulgatorie a me (e che non gliele potevi spiegare te
ste cose?)
Per dindirindina....pffffff!

:biggrin:

 
Commenta

geppettogianni

Espulso
Account sospeso
Registrato
7 Maggio 2008
Messaggi
2.672
Reaction score
10
Località
Bulaggna provincia..vicino a Farlatta,Fevdar...ma
per l'hiv, se hai rapporti sessuali protetti la preoccupazione quasi non deve esistere, perchè con i rapporti orali e il bacio il rischio di contrazione è quasi pari a zero. Si specifica "quasi" perchè è un'ipotesi solo teorica,
in quanto nella pratica i testi di letteratura medica non hanno mai finora riportato un solo caso di contrazione del virus dell'hiv tramite questo tipo di rapporti.



..mi sa invece purtroppo che sia riportato(anche se pochi casi..) il "passaggio" tramite
bbj quando seguito da cim...)..hiv è presente nello sperma..)
...visionate un certo numero di prostitute che facevano cim...


..per il Daty..invece direi che non ci sono dati.. :whistle3:
:yahoo:


...l'avevo letto..non chiedetemi la fonte... :wink:
 
Commenta

geppettogianni

Espulso
Account sospeso
Registrato
7 Maggio 2008
Messaggi
2.672
Reaction score
10
Località
Bulaggna provincia..vicino a Farlatta,Fevdar...ma
Gomez ha scritto:
witchfinder ha scritto:
pomatina e vai tranquillo...

:lol:

:shok:

Devo cominciare a chiamarti Dr. Meclon?




..parecchio contrario all'utilizzo della maggior parte degli unguenti\creme....
specie a livello del glande e sottopelle nella zona del prepuzio...

...si fa un "pasticcio" con le pomatine... :sad:
quando sarebbe molto meglio utilizzare "alla bisogna"..
(..una volta presa la candida si .."ripresenta"..
la tipica "ricotta" del.. cazzo.. :mda: :sarcastic_hand:
ma almeno nel sesso maschile è decisamente meno "problematica " che nelle femminucce..)

...qualcosa di piu' "semplice" :rtfm: tipo acqua borica o amuchina...
.. e lasciando poi "asciugare "il fratellino...
(..almeno personalmente la candidosi la gestisco cosi'.. :wink: )






P.S.


dati i contributi oramai si potrebbe spostare il trhread nella sez."Rischi PER IL PUNTER.."..
:whistle3: :nea:
 
Commenta
G

Guest

Ospite
Ospite
Gomez ha scritto:
Devo cominciare a chiamarti Dr. Meclon?

No, Dr. Travocort...(non so mica se il doc ha scelto il farmaco dopo avermi visto l'attrezzatura... :biggrin: )

Un week end ad ungere gli ingranaggi e oggi si riparte alla grande.

:rofl:
 
Commenta
Registrato
26 Aprile 2008
Messaggi
556
Reaction score
14
geppettogianni da quel che so io, con le attuali tecniche che utilizzano gli ospedali, la finestra di 3 mesi è sufficiente per scoprire eventuali contagi. Per quello che riguarda le "paranoie " che mi faccio, in realtà le so amministrare anche se ammetto che a volte sono fastidiose. Mai e poi mai potrebbero comunque portarmi ad abbandonare l'attività di punter. Se volessi smettere non mi sarei registrato su questo forum , che ne dici? :ok:
Il Buono, sono d'accordo con te tendenzialmente, in questo periodo il mio nick non si addice al mio stato d'animo. Rischierei di andar off topic ma in realtà nella mia psiche c'è sempre stata una eterna lotta tra una parte ansiosa ed una parte avventurosa sprezzante del pericolo. Anche io penso che tramite rapporti orali sia difficile prendere l'hiv, ma come tu sai le paranoie spesso non son razionali al 100% ma appunto si fondano sulla probabilità infinetisimale, sul dettaglio, sulla caso remoto ma non escludibile.
Come tu dici se c'è una piccola ferita tutto il discorso viene a cadere, ma è anche vero che non è così difficile ad esempio avere una feritina in bocca. Comunque sia fa bene parlare ed esorcizzare le nostre paure, anche mettendole a nudo, per quanto mi riguarda è un modo per sfogarsi e tranquillizzarsi. Concordo anche sul fatto che non è sano nemmeno pensare ad ogni ipotesi , anche lontana, perchè altrimenti ci renderemmo la vita impossibile.
Perebu non capisco, in che senso sei stato costretto a smettere a causa delle sue continue richieste? Ti stavi dissanguando economicamente?
Wichfinder anche io come te mi autoconvinco che se ti infili il preservo quando penetri allora non hai nulla da temere, peccato che questo modo di tranquillizzarmi abbia effetto dopo un po' di mesi, dopo 3 mesi circa. Dopo quest arco temporale, pur non sottoponendomi a test penso, "beh del resto se volessi farmi un esame del sangue potrei farlo subito e avrei la risposta, quindi non devo temere." . Mi agito di più nei periodi precedenti perchè "anche volendo" fare il test, non avrei risposta definitiva. Mi rendo conto che il mio è ragionamento irrazionale paranoico, però è proprio di questo che volevo parlare.
Mi fa agitare di più vivere sapendo di non potere avere nessuna risposta piuttosto che vivere,anche senza controllarmi ma nella consapevolezza di potere avere una risposta certa anche subito. Anche se non mi controllo, il pensiero di poterlo fare (dopo aver fatto trascorrere il tempo sufficiente perchè sia possibile rilevarlo tramite test)e di ricevere una risposta certa mi rende tranquillo, la cosa che mi rende ansioso invece è sapere di "non poter sapere". Sono contorto me ne rendo conto :shok:
 
Commenta

geppettogianni

Espulso
Account sospeso
Registrato
7 Maggio 2008
Messaggi
2.672
Reaction score
10
Località
Bulaggna provincia..vicino a Farlatta,Fevdar...ma
...vero che è un po' controversa la durata del periodo finestra... :wink:

....io ti davo dei tempi allargati
...vediti :

http://it.wikipedia.org/wiki/Test_HIV#I ... o_finestra :rtfm:

..anche se effettivamente sono in molti che parlano di 3 mesi...
..facciamo 6 (..anche se avevo letto che era piu' sicuro fare ..piu' 2..)
..dai.. :wink:

..per maggiore "noncuranza" :whistle3:



:wink:
 
Commenta
Registrato
26 Aprile 2008
Messaggi
175
Reaction score
2
Età
41
Località
Bassa Reggiana
bhe anke io mi facevo molte, anzi moltissime pare all'inizio.... e me le faccio tutt'ora... nel senso che mai e poi mai mi faro' fare un BBBJ... pero' ad esempio ad un daty applicato su una pulzella super hot e bella profumata non so dire di no... poi lo so anke io che virus e batteri non hanno odori percepibili da noi esseri umani... certo che a questo punto anke alla morosa dovrei richiedere esami trimestrali per evitare qualsiasi pericolo.
 
Commenta
Registrato
24 Aprile 2008
Messaggi
925
Reaction score
7
Località
Bologna
geppettogianni ha scritto:
per l'hiv, se hai rapporti sessuali protetti la preoccupazione quasi non deve esistere, perchè con i rapporti orali e il bacio il rischio di contrazione è quasi pari a zero. Si specifica "quasi" perchè è un'ipotesi solo teorica,
in quanto nella pratica i testi di letteratura medica non hanno mai finora riportato un solo caso di contrazione del virus dell'hiv tramite questo tipo di rapporti.

..mi sa invece purtroppo che sia riportato(anche se pochi casi..) il "passaggio" tramite
bbj quando seguito da cim...)..hiv è presente nello sperma..)
...visionate un certo numero di prostitute che facevano cim...

Si, questo è vero.
Devo solo precisare che io facevo riferimento solo ai rischi che può correre il punter!
Parlavo un pò ..."egoisticamente"...

Anche perchè mi sa che noncuranza ha un pò di paranoie per se stesso...e non tanto per le prostitute!
:biggrin:
 
Commenta
Registrato
26 Aprile 2008
Messaggi
400
Reaction score
8
Località
Overlook H.
(noncuranza) ha scritto:
...peccato che questo modo di tranquillizzarmi abbia effetto dopo un po' di mesi, dopo 3 mesi circa...


i casi sono 2:
o vai a troie a intervalli più lunghi di 3 mesi (ma spero per te di no, perchè mi pare di aver capito che vai solo a puttane e niente sesso free)...
o non sei mai tranquillo!
 
Commenta
Registrato
28 Aprile 2008
Messaggi
3.312
Reaction score
11
Età
62
Località
Somwere in Bononia
witchfinder ha scritto:
Personalmente penso che le malattie siano uno dei rischi, è chiaro...in cuor mio non voglio pensare all'HIV... :bad: ...cerco di autoconvincermi che se effettuo penetrazioni coperte sono immune...che bello...anche facendo BJ cabrio e DATY... :dance:
Certo che di malattie me ne sono prese anche io, se con la morosa o con le pay mica lo so...la candida prima fra tutte...ormai io e lei ci diamo del tu, cazzo, siamo amici se non proprio intimi almeno occasionali...ma non me ne faccio un cruccio...il mio doc ormai ci ha fatto il callo, pomatina e vai tranquillo...

Anche se le paranoie non mancano neanche a me:
prima fra tutte quella di essere beccato dalla pula...e qualcuno in questo forum lo sa bene quanto mi pippa il culo ogni volta che si arriva ad una nuova location...poi dalla morosa...poi dalla società che mi deve vedere come il ragazzo/l'uomo per bene, tranquillo, dedito solo al lavoro (nei giorni feriali) e alla famiglia (nei giorni festivi)...e sticazzi...

Discorso a parte per gli "affari di cuore".
Se posso sintetizzare in 2 parole il mio pensiero, credo che anche se domani non avessi più una morosa o una moglie, dopo poco tempo sarei subito alla ricerca di una "compagna" pur continuando a frequentare zoccole a più non posso.
Non sono mai riuscito a sublimare il bisogno di affetto con queste ultime...anche con il GFE più intenso del mondo...
Vedendola al contrario, non sono mai riuscito ad essere "completo" solo col rapporto amoroso.
Insomma, ci vuole la morosa, ci vogliono le zoccole, ci vogliono le amiche...e qualche pippa dove la metti?
:lol:

Sante parole!!!!!! :good:
 
Commenta
Alto