Pattaya | Pagina 79 | PUNTERFORUM

Pattaya

Dr.Grunf

Well-known member

Dr.Grunf

Well-known member
Dal primo luglio si riapre ma....

col distanziamento, la chiusura a mezzanotte e l'assenza di turisti, giustamente, gli esercenti dicono: che riapriamo a fa?
 
Effettivamente la riapertura senza l'arrivo dei turisti dall'estero lascia il tempo che trova..
Se nel 2021 la situazione si normalizzasse forse ci riandrei...ma avevo letto che il governo voleva svalutare un po' il bath per attrarre turisti...
 

samuelbb

Active member
leggendo un po' la legge, che è scritta infinitamente meglio di certe nostre, mi pare che non sia punita la prostituzione in sè, ma quello che da noi sarebbe adescamento, induzione, favoreggiamento; giustamente si preoccupano di alzare le sanzioni per la prostituzione minorile; mi pare che il cliente non rischi nulla, con le maggiorenni
 

Dr.Grunf

Well-known member
già, sulla questione dei minori, nonostante le leggende riportate da tabloid ed amici degli amici, i thai non scherzano affatto:
 

Dr.Grunf

Well-known member
leggendo un po' la legge, che è scritta infinitamente meglio di certe nostre, mi pare che non sia punita la prostituzione in sè, ma quello che da noi sarebbe adescamento, induzione, favoreggiamento; giustamente si preoccupano di alzare le sanzioni per la prostituzione minorile; mi pare che il cliente non rischi nulla, con le maggiorenni
La definizione di prortituzione: "sexual intercourse, or any other act, or the commission of any other act in order to gratify the sexual desire of another person in a promiscuous manner in return for money or any other benefit" ed il passaggio chiave sui sanzionabili: "Any person who, for the purpose of prostitution, solicits, induces, introduces herself or himself to, follows or importunes a person in a street, public place or any other place in an open and shameless manner or causes nuisance to the public, shall be liable to a fine not exceeding one thousand Baht.", non sono effettivamente sufficienti, se non in un'approssimazione di primo livello adatta ad esaltare caricaturisticamente il contesto surreale, ad affermare che la prostituzione è illegale in Thailandia.
Dopo diversi anni di frequentazione ho comuqnue abbastanza rinunciato a cercare di capire cosa c'è dentro una testa thai. Ad esempio perchè i prezzi dei beni debbano crescere quando cala la domanda o perchè il THB debba mantenersi così alto quando calano i flussi turistici.

La definizione di favoreggiamento dell'ordinamento italico è sfuggente e molto sensibile all'interpretazione di ciascun magistrato. Pensa ad esempio al ruolo degli annunci pubblicati sul Corriere della Sera. Ma la legge thai ed il coacervo di interpretazoni in materia di prostituzione è ancora più sfuggente.
La norma, che riflette pienamente la cultura thai, non punta a punire l'esercente per i quattrini che riceve e che necessita per sé, i figli e la famiglia d'origine. Parimenti la norma non intende scoraggiare un gentiluomo che intenda comperare dell'attività sessuale. Invece la cornice giuridica è in piena sintonia con l'ottica thai di censurare o comunque comprimere la pubblica visibilità di tale commercio. I punti meno controversi riguardano proprio la punibilità di coloro che ne traggono un beneficio economico in qualità di commercianti intermediari.

I tradizionali periodici raid di polizia lungo la beach road, che spesso si concludono con pioggia di sanzioni e condanne detentive (lievi), hanno come ratio l'eliminazione della pubblica rassegna delle prostitute di strada, ritenuta disturbante.
Nel baretto all'aperto vedrai al massimo bikini e minigonne. Ma nel locale a fianco, senza finestre e con accessi controllati, potrai trovare le ballerine nude che zampettano sul palco o che s'arruffano nel vascone con la schiuma. Le stanze da letto con doccia, ai piani superiodi di bar e clubbini, hanno le finestre oscurate e spesso un ingresso indipendente, proprio per fare finta che si tratti di una casa privata, separata dal locale al pian terreno.
 

Dr.Grunf

Well-known member
Mi ricorda un po' il deserto dei Tartari...

Phase Three: General tourists.
The International Flight Permit includes measures under Phase One and Phase Two of Thailand’s reopening plan.
Phase 3, Thailand’s general reopening for tourism, is planned to start on August 1, 2020.

Aspettiamo fiduciosi...
⏳
 
Phase 3, Thailand’s general reopening for tourism, is planned to start on August 1, 2020.

Aspettiamo fiduciosi...
⏳
Eh, fiduciosi sì, ma sui media asiatici circola l'ipotesi che la riapertura all'"international tourism" prevista per agosto sia la famigerata travel bubble. Ovvero un accordo multi-paese nella regione del Sud-Est Asiatico, per cui i primi turisti stranieri potrebbero di fatto essere solo i residenti di alcuni paesi limitrofi con bassi tassi di contagio e/o situazione sotto controllo (Vietnam, Laos...). Insomma, si scambierebbero i turisti solo tra 4-5 paesi.

Se così fosse, il vero turismo internazionale fatto di europei, americani ecc., potrebbe slittare al dopo-estate.
 

Julio

Well-known member
Ho appena letto che dal 1° agosto potrebbero riaprire 5 isole anche al turismo europeo...
Non so quanto sia attendibile, verosimile, ma anche quanto sia poi utile...
... Non è che prendo un aereo al volo il 1° agosto e adesso, di certo, non lo prenoto (stagione delle pioggie a parte).
Per non parlare del fatto che se in Italia il Covid colpisce ormai un numero ridotto di sfortunati, fuori dai nostri confini sta continuando a fare carne di porco, e anche se in Thailandia è altrettanto poco diffuso (vatti a fidare), prendersi un volo con scalo, viaggiare gomito a gomito con sconosciuti di ogni nazione e incrociarne a decine da vicino negli aeroporti e luoghi di ristoro non è che sia la mia più alta aspirazione...
Cara Thailandia, ci vediamo tra qualche mese.
E si che, mi manca tanto.
_______jul
 

Dr.Grunf

Well-known member
Alto