Puttane bolognesi anni 80-90 | Pagina 20 | PUNTERFORUM

Puttane bolognesi anni 80-90

Deadpool

Member
Mi togliete una curiosità, come facevate ad andare a loft in un periodo dove internet e cellulari non c'erano o quanto meno erano molto meno diffusi di oggi?
 

alligator

Member
Deadpool...mi fai sentire vecchio....anche se poi e' vero....:):)...sul CarlinoBO ai tempi d'oro,per esempio,
c'erano anche tre pagine di ''massaggi'' e allora io ritagliavo quei 4/5 che mi interessavano facendone una
piccola agenda punter ahahha .E allora dopo vai di telefono fisso e/o cabina telefonica in cui la pay
era obbligata a dare indirizzo e campanello da suonare (serroni ? ;)).... E non parliamo poi quando suonavi
e non rispondevano perche' uno era arrivato due minuti dopo oppure peggio quando si era in 2 o 3 a fischiettare
davanti a un portone in strada deserta che ti faceva capire chi eravamo e magari pure indecisi a fare pari
e dispari su chi entrava prima......:)
 
Ultima modifica:

eulerovenn

New member
Le mie esperienze riguardano il periodo da metà anni 80 fino a tutti gli anni 90. Le zone che frequentavo erano quelle di via Polese - via San Carlo e li c’era la bionda Francesca alta con un gran fisico d’estate con capelli tirati indietro mi eccitava da morire ti portava in un appartamento lì vicino, lei era un punto fermo per me. In via Amendola trovavi Melissa una mora con due tettone incredibili ti portava in zona piazza dell’Unita. A volte con lei c’era Monica una biondina esile abbronzatissima. Una volta le ho caricate insieme che una roba da estasi.... poi c’era le austriache sui viali, quelle a porta San Felice erano strepitose. Ma l’austriaca top era Vanessa che lavorava in via Boldrini e distribuiva i biglietti da visita in strada alla sera. Vanessa aveva un prezzo era alto per noi studenti, ma nonostante tutto una volta provai ad andarci, sfortuna volle che lei non c’era quella sera al suo posto c’era una biondina non male che ci sapeva fare molto bene anche lei. In via del porto c’era Sandra una Morettina con capelli a caschetto che ti portava lì vicino. E poi le tipe di colore sui viali dalla parte dei giardini Margherita. A queste giri in auto serali ma più notturni alternavi gli annunci sul Carlino, ma siccome non c’erano i cellulari dovevi cercare una cabina telefonica da lì ti spostavi sul luogo indicato, non c’erano foto per cui dovevi solo sperare. Un paio di volte quando mi si è aperta la porta sono andato via non c’è l’avrei potuta fare con una che pareva mia nonna. Troppo trash per i miei gusti. Una che ricordo con piacere era una ragazza biondina che lavorava in via Irnerio alla notte è ti portava in via Mascarella lei era dolcissima non ricordo se si chiamava Monica o Micaela. Scarsi controlli in giro meno ipocrisia della gente sul degrado e ci si divertiva molto di più.
 

biglucky

Well-known member
@eulerovenn con una austriaca mi fermavo diverse volte durante la notte, non tanto alta ma con due bocce , mi ricordo che era di Innsbruck, andavo in cantina in barbieri, madonna se ci ripenso avevano trasformato le cantine in trombodromi.
Vanessa beh troppo alta come rate , era piu il fascino di vederla quando era sul viale in due pezzi con la fila che da via boldrini arrivava all'incrocio dei viali con via milazzo e anche oltre, era estste 1988 perché avevo appena preso la patente e nel 131 i suoi bigliettini erano tanti sul cruscotto :rofl:
 

alligator

Member
La mia prima esperienza loft a bologna fine anni '90... Annuncio sul resto di Crstina ex di canale5..:)
Fu la classica fortuna del principiante... Bona, paziente e completa
Era in quel loculo a meta' di S.vitale (se ricordo bene) con un lavandino 30x30 cm .Il lettone era
nel soppalco dove lei saliva per prima sulle scale completamente nuda (ovvio che ci marciava) e dove
puntualmente fissando il posteriore si andava a a sbattere la testa sul soffitto molto basso :) :) ....
Mi ricordo una sua premura costante nel cercare di capire quanto farti star bene.....
Potro' sbagliarmi nella mia opinione ma mi colpiva il contrasto tra il suo porsi genuina e senza malizia
e nello stesso tempo offrirti rai2 e cim come se niente fosse.....non so' se mi spiego.....
Dal famoso continuo annuncio sul Carlino ''ex-canale5'' ad adesso...chissa' dove sara'.....
 

mexal1

Member
Una che ricordo con piacere era una ragazza biondina che lavorava in via Irnerio alla notte è ti portava in via Mascarella lei era dolcissima non ricordo se si chiamava Monica o Micaela. Scarsi controlli in giro meno ipocrisia della gente sul degrado e ci si divertiva molto di più.
Non so se era la stessa Monica che lavorava in via mascarella al pomeriggio, presso la casa di Francesca, di cui cé un post di una decina di anni fa. Questa Monica era biondina, origini francesi, bravissima. Da Francesca si alterna amo splendide fanciulle, ricordo Giovanna o Veronica, italiane, belle, brave. Ricordo che andai il giorno dopo il passaggio all euro.. Prima chiedevano 100 mila lire e i primissimi giorni dopo il passaggio 50 euro.. Poi dopo poco si adeguarono..
 

quaglia

Member
Era in quel loculo a meta' di S.vitale (se ricordo bene) con un lavandino 30x30 cm .Il lettone era
nel soppalco dove lei saliva per prima sulle scale completamente nuda (ovvio che ci marciava) e dove
puntualmente fissando il posteriore si andava a a sbattere la testa sul soffitto molto basso :) :) ....
Mi ricordo una sua premura costante nel cercare di capire quanto farti star bene.....
Potro' sbagliarmi nella mia opinione ma mi colpiva il contrasto tra il suo porsi genuina e senza malizia
e nello stesso tempo offrirti rai2 e cim come se niente fosse.....non so' se mi spiego.....
Dal famoso continuo annuncio sul Carlino ''ex-canale5'' ad adesso...chissa' dove sara'.....
che craniate!!!
Ti dovevi cambiare di sotto perchè sopra non ti giravi...
 

simone platinum

New member
Anche io ho incontrato Cristina in centro a Bologna.E' stato nel 2001,ogni tanto sul"Resto del Carlino" appariva un annuncio del tipo" ex di canale 5,bellissima,italiana,massaggi completi,etc.". Cristina era italiana,alta 175cm circa,bruna,occhi neri,magra con delle grosse tette naturali,e un sedere lievemente grosso ma eccitante. L'ho incontrata 2 volte quell'anno,riceveva in un appartamento piccolo,c'era all'ingresso un gradino e poi si accedeva in camera da letto,era al piano terra.Mi ricordo che aveva la patatina non depilata,e che se eri gentile con lei te la faceva anche leccare(aveva un buonissimo sapore).All'inizio del rapporto lei mi metteva sempre le sue grosse tette sul mio naso,poi mi faceva un massaggio labiale al mio cetriolo e dopo io le leccavo il suo triangolo di pelo,poi scopavamo.Insomma ho ancora un buon ricordo di Cristina,l'ho incontrata solo nel 2001.Ormai sono 10 anni che le"signorine" italiane non ricevono più in appartamento( almeno nella mia città), adesso sono tutte straniere.Secondo me oggi le poche ragazze italiane davvero belle che decidono di fare "il mestiere piu' antico del mondo" non lo fanno più in Italia ma vanno direttamente a farlo nei club fkk in Austria o in Germania( quando non c'era il corona virus) perchè guadagnano di più
 

eulerovenn

New member
Ricordi parte 2 😉
Altri ricordi del periodo riguardano via Orfeo si alternavano nell'appartamento due ragazze una bionda ed una mora, la mora era alta con due gran tette e molto simpatica, poi ricordo una ragazza che riceveva in via Santo Stefano si chiamava Daniela niente di particolare ma molto simpatica mi ero affezionato. In precedenza si citava il trombodromo di via Barbieri io li ci sarò andato almeno tre o quattro volte una volta, ma altri trombodromi erano in via Massarenti, per non parlare del Calderara due dal quale se non volevi uscire senza portafoglio era meglio stare alla larga.
 
Alto